Tintura per capelli Basma Iranian natural - recensione

Acconciature

Oggi ti dirò e ti mostrerò chiaramente come sbarazzarti dell'henné e della tintura domestica e creare una bella, naturale, fredda tonalità di marrone chiaro con l'effetto di fili bruciati al sole.

Una miscela di henné e tintura domestica sulla tela dei capelli in combinazione con radici ricresciute, tra le quali ci sono i capelli grigi, sono sicuro che farà rabbrividire molti parrucchieri.

Il diavolo non è così terribile come è dipinto!

Con un approccio competente e attento, il risultato sarà meraviglioso e in una volta sola!

Sì, certo, dovrai dedicare circa 6 ore di lavoro per questo tipo di lavoro, ma ne vale la pena!

Il primo passo sarà schiarire i capelli in modo aperto utilizzando la tecnica dello stretching del colore senza intaccare la zona delle radici..

Il prossimo passo è colorare la zona della radice.

E la parte finale del lavoro è tingere i capelli.

Come probabilmente hai già capito, sono necessari due diversi cocktail per la zona radice e la tela, che ci forniranno il risultato desiderato..

Se ti interessano tutti i dettagli di questa colorazione, le formule dei cocktail, le proporzioni e il tempo di esposizione, allora ti consiglio di guardare il video "Colorazione dei capelli castano chiaro con effetto ciocche bruciate dopo l'henné e la tintura domestica".

Henné: sfatare i miti. Di che colore si può tingere l'henné; è possibile schiarirlo, perché si dice che dopo l'henné diventerai verde e come usare correttamente l'henné per i capelli

Saluti, cari lettori, e sto preparando subito questo post per essere lungo, quindi fate scorta di una grande tazza della vostra bevanda calda preferita e solo allora iniziate a leggere.

L'idea per questo post mi è venuta all'improvviso. Essendo un utente molto anziano e un fan dell'henné, siamo passati attraverso il fuoco, l'acqua e le pipe di rame insieme, vale a dire: ho tinto i capelli naturali con l'henné, li ho dipinti con la vernice, ho fatto evidenziare sopra, li ho tinti di nuovo con l'henné, con agenti coloranti e ancora con l'henné, henné ravvivato ( sì, sì, ho fatto davvero tutto questo!), ma allo stesso tempo non sono mai diventato verde, i miei capelli non sono caduti (in realtà non sono caduti, ma non a causa dell'henné, ma questa è una storia completamente diversa) e spesso mi è stato chiesto cosa Mi tingo i capelli. Quando di recente mi è stato chiesto dove comprare l'henné chiarificato (e ora quando mi viene chiesto cosa tingo i miei capelli, rispondo: questo è henné chiarificato), mi sono reso conto di avere la quantità di conoscenze che sarà utile a tutti coloro che sono interessati al mondo dell'henné.

Un tempo raccoglievo informazioni un po 'alla volta: le ricavo da varie fonti (spesso si è rivelato contraddittorio), studiavo l'esperienza di colorare altre ragazze e, ovviamente, sperimentavo me stesso.

E ora voglio raccogliere in un unico posto tutte quelle domande che accompagnano sempre l'henné. Non ci saranno congetture, supposizioni e predizione della fortuna sui fondi di caffè. Solo informazioni verificate ed esperienza personale.

E se sei pronto, andiamo.

Cos'è l'henné?


L'henné è una pianta della Lavsonia Inermis. La polvere utilizzata per la colorazione sono le foglie essiccate di questa pianta.

Tipi di henné

I più comuni sono l'henné iraniano e indiano. La loro differenza sta nel grado di macinatura (iraniano è più grossolano, indiano è più fine) e sfumature (l'henné iraniano dà sfumature più dorate e il rame indiano).

Ci sono anche henné yemenita, egiziano e pakistano. La differenza tra queste specie di henn risiede nell'area di crescita.

Henné incolore


L'henné incolore non è lo stesso di Lavsonia. Questa è una pianta diversa, Cassia o Ziziphus e le proprietà di queste erbe differiscono anche dall'henné nel senso tradizionale..
Circa 10 anni fa mi sono imbattuto in informazioni che l'henné incolore è lo stesso Lavsonia, solo che è preparato da un'altra parte della pianta. Ma guardando le composizioni di henné incolore, non mi sono mai imbattuto in qualcosa di diverso da Cassia o Ziziphus.

Henné bianco

L'henné bianco non è altro che un espediente di marketing. Apparentemente, i produttori hanno deciso di giocare sulla fama dell'henné e chiamare l'henné supra bianco..
Ricorda che non esiste l'henné bianco. L'henné bianco non è uguale all'incolore, è la candeggina più economica che rovina i capelli.

Henné con coloranti

L'henné con coloranti è un tipo separato di henné che difficilmente può essere definito naturale. L'henné con coloranti, a seconda del produttore, ha una composizione molto diversa. Da qualche parte potrebbe esserci l'henné naturale con una miscela di ossido di bario o ursol, ma da qualche parte dall'henné ci sarà solo un nome.
Tale henné non è affatto henné, ma una vera vernice e quelle proprietà che sono attribuite all'henné naturale non funziona, quindi non lo considereremo.

Come funziona l'henné

L'henné penetra nella struttura del capello, si lega alla cheratina e vi rimane per sempre!
Non arruffa la cuticola dei capelli, e questo può spesso essere ascoltato da ardenti odiatori di henné che stanno cercando di convincere tutti e tutto ciò che l'henné si asciuga.
L'henné ha un effetto abbronzante e assolutamente ogni ragazza che l'ha usato lo ha sentito. Subito dopo aver tinto i capelli con l'henné, sono in qualche modo diversi: leggermente secchi, duri e decisamente non uguali al solito. Questo è l'effetto abbronzante dell'acqua pura.
Sul prossimo shampoo scompare, ma se la secchezza era prima della colorazione con l'henné o rimane, allora hai fatto qualcosa di sbagliato e lo analizzeremo un po 'più avanti.

L'henné è in grado di cambiare la struttura dei capelli e lo fa con successo se viene tinto a lungo.

  • L'henné rende i capelli più forti ed elastici
  • Dona loro densità e aumenta lo spessore di ogni capello
  • E anche leviga e dona una lucentezza folle

Di che colore si può tingere l'henné?

Il pigmento dell'henné è rosso. Di conseguenza, si tinge i capelli di rosso..
E tutto sarebbe facile se non fosse troppo difficile.
Molte bellezze focose fanno impazzire le ragazze, che iniziano a dipingere con l'henné nella speranza di ottenere la stessa tonalità, ma solo poche lo fanno..
Che cosa c'é?

Riguarda la base di origine.
Il colore dei capelli originale è della massima importanza. L'henné dona un'ombra, aumentando la luminosità alla luce, al buio, appare solo un bagliore.

Più chiari sono i capelli, più luminosa sarà l'ombra. E qui non importa se i capelli biondi provengono dalla natura o sono stati precedentemente schiariti in una tonalità più chiara..

L'henné non schiarirà mai i capelli scuri, ricorda! Sui capelli scuri, l'henné apparirà solo in un bagliore, che sarà evidente al sole o alla luce di una lampada. Ma più a lungo dipingi, più pronunciata diventerà questa tonalità..

Inoltre, non si può fare a meno di soffermarsi sul momento dell'accumulo di pigmento..
Il pigmento dell'henné si accumula sempre di più nei capelli ad ogni tintura. Questo è il motivo per cui l'henné si scurisce nel tempo..
Giocando con la colorazione, puoi diventare rosso o persino raggiungere sfumature scure con una tinta melanzana chiara.
Pertanto, devi stare molto attento qui. Se il tuo obiettivo è la luminosità, devi raggiungerlo con i coloranti e poi smettere di tingere la lunghezza, altrimenti ti scurirai, come ho fatto io..

Dimostra i cambiamenti nell'henné sui miei capelli.


Ecco i capelli decolorati per il lungo. L'henné era scolorito. Base: capelli gialli.

Qui la base è una volta dipinta con l'henné indiano.

Conclusione: trasformazione dei capelli gialli in ardenti.

La successiva colorazione ha fatto sì che l'henné iniziasse a sbiadire in blackout..

E un'altra tintura ha praticamente cancellato il confine tra i capelli decolorati e non sbiancati, trasformandomi da una bellezza dai capelli rossi in una donna dai capelli castani in fiamme.


Qui puoi discernere come i capelli scuri proiettino un rossore chiaro, ma questa è solo una piccola parte del trabocco che può essere trasmesso attraverso la foto.

La trasformazione di tonalità chiare in tonalità luminose, seguita da una dissolvenza in oscuramento, è perfettamente rappresentata nelle mie foto. Penso che, guardando questa trasformazione, ora sarà facile per te decidere la giusta quantità di colorazione..

Le tonalità scure delle stesse tonalità hanno un'altra abilità molto gustosa, vai alla gamma viola con un accumulo sufficiente di pigmento e sembra così. Guarda la parte superiore dei capelli.

È possibile uscire dopo l'henné in biondo?

Può! L'henné ha un pigmento rosso corrosivo, ma lo schiarimento lo prende ancora. La bionda cenere dopo l'henné non funzionerà (ovviamente, se vuoi restare con i tuoi capelli e non inciderli con il pigmento e la capacità di attaccarti alla testa), ma puoi ottenere sfumature calde di grano biondo dopo l'henné.

Dopo l'henné, diventi verde?

Questa bici che spaventa tutti.

-Non tingere i capelli dopo l'henné, diventerai verde!
-Non dipingere con l'henné, diventerai verde!
-Cosa, per schiarire l'henné? Diventa verde.

Questo è il mito dell'henné più comune. Beh, non diventano verdi per gli esperimenti con l'henné!
I verdi non escono dopo il chiarimento dell'henné. E se vai già nella giungla, nella fase di neutralizzazione quando passi al biondo, se il tuo padrone ha problemi con il colore e "spegne" l'ombra con il tono sbagliato, ma lo stesso accade quando si macchia e il biondo cenere quando escono i verdi. Il problema non è l'henné, ma un non maestro. I verdi e i blu derivano dal pigmento basma, e anche se ti piace sciacquare i capelli con le erbe. Allora sì, se c'è qualcosa da temere.
Ma se usi l'henné puro, non c'è paura.
Puoi dipingere l'henné sulla vernice, dipingere sull'henné senza paura, osservando la regola di una pausa.

La regola

Puoi tingere i capelli con l'henné dopo la tintura o viceversa dopo almeno 2 settimane dall'ultima tintura. Certo, è meglio aspettare un mese. Tra un mese non usciranno sorprese di sicuro

L'henné può produrre verdure solo se applichi una miscela di henné con vernice su una testa dipinta di fresco e viceversa. Quindi la reazione chimica può essere imprevedibile. Lo stesso vale per procedure come l'arricciatura dei capelli.

E se non mi credete sulla parola, ne sto dimostrando un altro prima e dopo. Foto prima: trasformazione di tutto ciò che sperimenta i capelli lo sai già, in questo caso sono andati in blackout dopo una colorazione con l'henné sufficientemente lunga. Dopo - henné chiarificato.

L'henné asciuga i capelli?

L'henné ha un effetto abbronzante e subito dopo la colorazione può essere asciugato, e questo è vero. Ti mostro come appaiono i miei capelli subito dopo aver tinto con l'henné

Ma in tutte le altre foto, non sembrano, davvero?

Se lavarti i capelli in seguito risolve il problema, stai bene. Ma se i tuoi capelli continuano a essere asciutti, qui sono possibili le seguenti opzioni:

1. Non hai mescolato correttamente. Affinché la colorazione dell'henné sia ​​il più utile possibile, è necessario aggiungere oli base. Durante la tintura, si prenderanno cura anche dei capelli.
2.Hai usato l'henné scadente.
3.In origine avevi seccato, danneggiato, ucciso, ecc. capelli. È un grave errore pensare che l'henné sia ​​una panacea. Dipingerò i miei capelli con l'henné, li ripristinerà, diventeranno lucenti, elastici e cesseranno di essere asciutti. Non importa com'è! L'henné non funziona così. L'henné in questo aspetto ha un effetto piuttosto macinante. Il buono si trasforma e il cattivo enfatizza solo i difetti.
E se vuoi ripristinare i capelli con l'henné, questo non significa che non devi usarlo, tale uso è possibile, ma solo con una buona cura. Inizialmente, dovresti sostenere i capelli con maschere, portarli da uno stato cattivo a uno stato almeno soddisfacente e solo allora usare l'henné. Altrimenti, sì, ci sarà secchezza, fragilità.
4. Mancanza di cure. Ciò significa che tingendo i capelli con l'henné, devi prenderti cura di loro. Sia prima che dopo la colorazione. La colorazione dei capelli con l'henné non può essere negata con la massima cura.

Qual è il miglior henné?

Non c'è risposta a questa domanda. È solo una questione di preferenza. Qualcuno adora l'henné di un'azienda, qualcun altro. In generale, il momento è troppo individuale.
Ma per riassumere, l'henné di altissima qualità (leggi: il migliore) della migliore macinatura. Più fine è la macinatura, più "delicato" agisce l'henné.

Come preparare adeguatamente la miscela

Qui è necessario rispettare le seguenti regole:

-Non utilizzare utensili e utensili in metallo
-Non lavare i capelli per 3 giorni dopo la colorazione (perché il colore si ossida nell'aria, appare e si fissa durante questo periodo) e non lavare l'henné con lo shampoo.

Gli ultimi momenti possono essere violati senza molte conseguenze, ma chi non dovrebbe farlo?
Per chi cerca un colore ricco e più ricco. Quando si utilizza lo shampoo dopo la colorazione, l'intensità dell'ombra scompare leggermente. Ma ancora una volta, questo è troppo individuale. Alcuni henné possono eliminare la maggior parte della luminosità, ma alcuni non ne risentiranno affatto.

-Misura la quantità di henné richiesta
-Versalo con acqua calda / brodo (non puoi scaldare, quindi devi insistere più a lungo)
-Crea un ambiente acido
-Aggiungi succo di limone / aceto / acido citrico. Questo per aiutare l'henné a rilasciare il suo pigmento. In un ambiente acido, l'henné mostra meglio le sue proprietà, il che significa che il colore sarà più saturo..
-Introdurre gli additivi nella miscela (preferibilmente in quella già indurita). Ecco una rincorsa dagli oli a quello che vuoi. L'unica cosa a cui vale la pena attenersi è la naturalezza.
-Attendi che la miscela sia piacevole da applicare e inizia a colorare

Quanto resistere alla miscela?

Determina da solo.
Per me, ho dedotto i seguenti limiti: per tingere le radici - un'ora, per la lunghezza - un massimo di tre. In precedenza, potevo tenere l'henné sui capelli per circa 8 ore, ma sono giunto alla conclusione che il risultato di 8 e 3 ore nel mio caso è esattamente lo stesso.

Puoi applicare una maschera subito dopo la colorazione?

Puoi, ma secondo le mie osservazioni consuma ancora l'intensità dell'ombra.
Ad esempio, per la purezza dell'esperimento, mi sciacquo i capelli con acqua acidificata con aceto di mele o limone e questo condiziona perfettamente i capelli.

Su quali capelli applicare l'henné?

Se dipingi le radici, puoi tranquillamente applicare allo sporco.
Anche con la lunghezza, a meno che, ovviamente, tu non stia cercando di ottenere una certa tonalità dall'henné. Quindi ha senso applicare su quelli bagnati appena lavati. Puoi anche usare gosh prima di colorare..

Non importa se è asciutto o bagnato per la maggior parte, influisce solo sul consumo della miscela. Secco ci vuole di più.

Cosa aggiungere all'henné per ottenere una tonalità dorata / rossa / castagna?

In tutta onestà, la maggior parte degli integratori che Google consiglia soprattutto per la tinta rossa sono completamente inutili. Il rossore e l'oscurità si ottengono principalmente con la stratificazione e l'accumulo di pigmenti. Nella maggior parte dei casi, gli additivi possono ottenere solo uno spostamento appena percettibile verso la tonalità desiderata..

Di tutto testato, più o meno efficace:

Curcuma, decotto di camomilla - per ottenere una tonalità dorata
Fiori di ibisco (non bustine di tè), succo di lakonos - per rossastri
Cacao e caffè - per castagna (ma qui l'effetto dura esattamente fino al primo lavaggio).
In generale, per le tonalità scure, sovrapponi l'henné o aggiungi la basma. Ma in questo caso, cambiare il colore dei capelli è quasi impossibile..

Quante volte puoi tingere i capelli con l'henné?

Radici: 1-2 volte al mese, spesso non ne vale la pena.
Lunghezza all'inizio ogni mese, poi una volta ogni 3-6 mesi. Quando viene raggiunta la tonalità desiderata, puoi smettere completamente di colorarla..

Spero che il mio post abbia risposto alla maggior parte delle domande che potresti avere e dissipato i miti che girano intorno all'henné..

Dal rosso alla bionda: come mi sono sbarazzato dell'henné, che ho dipinto per 23 anni consecutivi

Sono stato rosso per tutto il tempo che posso ricordare. La prima volta che mia madre mi ha tinto con l'henné con il pretesto di rinforzarmi i capelli alla vigilia del mio primo 1 settembre. Dopo 20 anni, ha ammesso che non avevo problemi con i capelli, voleva solo una figlia dai capelli rossi. Devo dire che il colore non era male: rosso chiaro, dorato, molto naturale. Assomigliava a quello con cui sono nato e di cui mia madre mancava così tanto.

Sono stato fortunato: a scuola non sono stato preso in giro, sebbene tutta una serie di "r" bruciate, occhiali e guance eccessivamente paffute fosse attaccata ai capelli rossi.

All'età di 17 anni, sono andato fuori di testa: jeans strappati, una giacca di pelle, una spilla da balia nell'orecchio. Un giorno mi sono tinto di verde. Nessuno ha sentito parlare di un disturbo mentale chiamato "selfie" nel 1998, quindi, ahimè, una foto di questo splendore non è sopravvissuta.

Ho quindi tinto con un balsamo "Tonic" della tonalità "Emerald". Sospetto che ora questo non sia più prodotto, e se lo è, è solo da qualche parte nell'area di Malaya Arnautskaya :)

Orecchie, collo, fronte, bagno e, naturalmente, i capelli sono risultati straordinariamente verdi. Il bagno è stato lavato dopo un mese, la pelle - dopo una settimana, ma dopo un paio di lavaggi, i capelli sono diventati una sorta di indescrivibile tonalità psicopatica, che ricorda soprattutto l'erba appassita in una stazione di servizio alla fine di ottobre. E poi non sono stati lavati via.
La festa di Zhurfakovskaya ha cominciato a chiamarmi "sirena di fogna". Ho dovuto dipingere.

Invece dei soliti 15-20 minuti, questa volta ho tenuto l'henné sui capelli tutta la notte, ma al sole la psiche era ancora visibile. Poi, sopra l'henné, ho lucidato i capelli con un altro "Tonic", questa volta nella tonalità del "Golden Nut". I verdi sono finalmente dipinti con successo.

Il risultato è stato qualcosa del genere:

Da allora, ho tinto regolarmente le radici, di solito una volta ogni due settimane, ma almeno una volta ogni tre settimane, perché le radici leggere in crescita erano semplicemente orribili. Sembrava che fossi calvo, e i capelli rossi sono così, la parrucca scivola.

Inoltre, tutti i miei conoscenti hanno trovato la mia rossa molto sexy e ho sostenuto con attenzione la leggenda che questo è il mio colore naturale. Lo confesso, ho dipinto tutti i tipi di luoghi inaspettati con l'henné, ad esempio le sopracciglia :)
Voglio dire che contrariamente alla credenza popolare, l'henné non mi seccava affatto i capelli. Al contrario, erano spessi e bagnati, come i sudari di una barca a vela durante una tempesta :)

La mia solita lunghezza è all'altezza della vita o leggermente più bassa. La qualità dei capelli è la stessa su tutta la lunghezza. Non c'è niente di cui lamentarsi. È questa la monotonia.

Pertanto, mi sono lasciato trasportare dalle acconciature afro. Non escludo che sia grazie all'effetto rinforzante dell'henné che i miei capelli hanno resistito a trecce, afro, ricci e zizi, e tutto questo molte volte di seguito.

Per 23 anni a macchiarmi con l'henné, mi sono così abituato al colore rosso che non riuscivo a immaginarmi con nessun altro. Ho indossato un afro di un colore diverso per un massimo di due settimane, poi mi sono sciolto. Le bionde disprezzavano moderatamente per lo sbiadimento, le brune, al contrario, piacevano molto, ma una parrucca nera mi bastava. Qualche domanda sulla strada per l'università nello stile di "Ragazza, lavori?" completamente scoraggiato tutte le mie intenzioni di ridipingere in qualcosa di più scuro del bronzo :)

E poi un giorno il destino ha rimesso ogni cosa al suo posto. La prima volta che mio figlio di sei mesi si è ammalato. Bronchite, febbre, una giovane madre, ovviamente, panico e una discordia totale alla testa.

Non credo in tutto questo yin-yang-spazzatura, ma ricordo come ho pregato allora: "Signore! Fammi tingere i capelli di biondo! Lascia che mio marito mi lasci! Se solo il bambino migliora!

Ciò che è tipico (anche se non ha nulla a che fare con il tema della bellezza), dopo cinque minuti la temperatura del bambino si è abbassata, un giorno dopo si è completamente ripreso e una settimana dopo io e mio marito ci siamo separati come navi in ​​mare :)

Io, a quel tempo completamente non adattato a una vita indipendente, e improvvisamente una donna trentenne sola dai capelli rossi, partii per un viaggio libero. Un bambino 24 ore su 7 non si tratta di infilare una pelliccia nei pantaloni. Non c'è tempo per far crescere le radici, ci sarebbe tempo per fare pipì.

Il bambino è cresciuto, anche i capelli.

Dopo un paio di mesi, è diventato chiaro che bisognava fare qualcosa al riguardo. Tornare ai capelli rossi per me equivaleva a tornare a una vita passata, quindi si decise di combattere l'henné in tutti i modi disponibili. Come sbarazzarsi dell'henné?

Comprensibilmente, all'inizio sono andato alle incursioni nei saloni. Indipendentemente dal livello dell'establishment, tutte le proposte si riducevano a una cosa: tagliare al diavolo!

È stato un peccato tagliare, ho deciso di incidere.

Saggezza popolare nota anche come involtini di olio consigliati da Internet, succo di limone, aceto di mele, infuso di camomilla e Supra.

Come si è scoperto, tutta questa cucina (ad eccezione di Supra) migliora davvero la condizione dei capelli che devono essere rimossi dall'ago "arancione". L'olio estrae le particelle di henné dai capelli e li nutre, i risciacqui acidi illuminano e rendono i capelli lucenti. Ma devi dimenarti ogni giorno. Che si tratti di Supra! Rrraz - e il gioco è fatto! Puoi raderti pelosamente.
Ho spazzolato via subito il supra, sostituendo il tutto con lo spray chiarificante John Frieda Go Blonder. Lo spray è stato applicato solo sul bordo dei capelli tinti e non verniciati per lisciare la transizione. Le istruzioni per l'uso dicono che dopo aver applicato i capelli, deve essere asciugato con un asciugacapelli caldo. Non mi sono asciugato, perché avevo paura di una forte chiarificazione, e ho fatto la cosa giusta. L'effetto appena percettibile di cui avevo bisogno si è manifestato anche senza riscaldamento, ma allo stesso tempo è apparso un effetto collaterale: secchezza, fragilità, porosità.
Pertanto, alla prima occasione, ho sostituito John Frieda Go Blonder con Casting Sunkiss Jelly gel schiarente Loreal nella tonalità più chiara (per capelli biondi e biondo chiaro) - è appena stato messo in vendita. L'ho applicato su tutta la lunghezza, dipinto con l'henné. Grazie a questo gel, il ramato si è gradualmente trasformato in un rosso chiaro e presto si è quasi fuso con la mia tonalità naturale. Allo stesso tempo, non ho notato disidratazione o altri problemi ai capelli..

Quindi ci sono voluti circa sei mesi: l'henné è cresciuto notevolmente e si è illuminato (vedi foto).
Questa foto mostra chiaramente il confine tra capelli ricresciuti naturali e tinti (sono passati due anni), ma già schiariti con gel, capelli. Qui il contrasto è contorto, in realtà il bordo del tuo rosso biondo e tinto di henné era quasi invisibile, e al contrario sembrava uno shatush :)

Se confrontiamo con la versione originale, puoi vedere quali risultati sorprendenti ho ottenuto con l'aiuto del gel schiarente Loreal e della madre di qualcuno:
Per fare un confronto, ecco un altro paio di foto (è passato esattamente un anno).
Sono passati 2,5 anni.
Sì, contemporaneamente alla rimozione del fastidioso henné, ho tagliato gradualmente le punte. All'inizio ho iniziato a tagliare un paio di centimetri circa una volta ogni tre mesi, e poi ho avuto un assaggio.

Il punto in questo thriller peloso è stato messo dal mio amico, che un paio di settimane fa mi ha spazzolato metà della lunghezza e allo stesso tempo - tutto l'henné rimanente. Ma nicho, sembra fantastico, inoltre, i capelli non sono gambe: ricresceranno!

La cosa principale ora è non annoiarsi e di nuovo non tingere di rosso :)

A proposito, amici e parenti mi chiamano ancora "Rossa" per vecchia abitudine, e qui i chiaritori non aiutano :)

Cosmetici descritti nel post:
Henné - 1 scatola da 125 grammi (sufficiente per colorare le radici e rinfrescare il colore su tutta la lunghezza) - circa 150 rubli. Il termine di utilizzo è di 23 anni :) Punteggio 5 +
Tint balm "Tonic" - non ricordo quanto costava alla fine degli anni '90, ora - circa 200 rubli per bottiglia. Il termine di utilizzo è 2 volte a vita. Grado 4 (orecchie verdi e bagno).
Spray chiarificante John Frieda Go Blonder - circa 600 rubli per bottiglia. Il termine di utilizzo è di un paio di mesi. Grado 4 (capelli gialli e secchi).
Gel schiarente Casting Sunkiss Jelly circa 400 rubli per tubo. Il periodo di utilizzo è di circa 2 anni con interruzioni. punteggio 5+ (lavato via bene l'henné, levigato il confine tra capelli tinti e naturali, non ha ingiallito, non ha rovinato i capelli).

PS Cari lettori e moderatori, non giudicate rigorosamente, questo è il mio primo post in questa community)))

Colorazione dei capelli dopo l'henné: come risolvere la situazione

La colorazione dopo l'henné non è raccomandata. Pertanto, dopo un tale processo, è meglio optare solo per questo colorante. L'imprevedibilità delle reazioni chimiche potrebbe non essere una piacevole sorpresa. Ad esempio, se esposti a schiarenti, i capelli trattati con l'henné possono acquisire un'ombra paludosa, di cui è molto difficile sbarazzarsi..

Cosa devi fare per sbarazzarti dell'henné sui capelli

Usando questo colorante, molti non rischiano di cambiare la loro immagine. Anche i professionisti si rifiutano di ridipingere o arricciare i capelli dopo l'esposizione all'henné. Sanno certamente quanto sia problematico. I pezzi di pigmento vengono consumati molto fortemente nella struttura del capello.
Molto spesso, le donne aspettano che le aree dipinte crescano, cercando di tagliarle il più rapidamente possibile. Inoltre, puoi utilizzare prodotti che ti aiuteranno a lavare via la colorazione dei capelli dopo l'henné:

  • olio vegetale (cocco, mandorle, ecc.);
  • Panna acida (preferibilmente acida);
  • aceto;
  • sapone da bucato;
  • 70% di alcol.

Come lavare via l'henné

Dai prodotti di cui sopra, puoi creare varie maschere per capelli, lozioni e altri prodotti che aiutano a distruggere questa tintura naturale:

  1. Aceto. Viene presa una soluzione al 9 percento, che è in ogni casa. Un cucchiaio della soluzione viene aggiunto a un litro di acqua bollita o minerale. La miscela risultante viene versata in un contenitore profondo in modo che tutti i capelli possano essere immersi. Devono essere tenuti lì per dieci minuti. Successivamente, i capelli vengono lavati con lo shampoo. Va notato che tale procedura asciuga i ricci, quindi è consigliabile applicare una maschera o un balsamo.
  2. Olio. Qualsiasi olio naturale disponibile viene acquistato. Ne viene ricavata una maschera. Per fare questo, è necessario riscaldarlo un po 'e applicarlo con cura sulle aree dipinte. Assicurati di coprire tutti i fili colorati. Poi si mette il cellophane e un asciugamano caldo. Periodicamente, puoi riscaldare un po 'i capelli usando l'aria calda di un asciugacapelli. La maschera viene mantenuta per un'ora. La testa viene lavata con acqua saponosa. Non è necessario utilizzare acqua calda, poiché l'olio si raggomitolerà e rimarrà sui capelli.
  3. Lievito. Viene preparata una soluzione da 40,0 lievito e 200,0 kefir. È necessario dissolvere tutto completamente. È necessario resistere a questa composizione per due ore, puoi usarla ogni giorno fino a quando non si verifica un risultato soddisfacente.
  4. Panna acida. La panna acida aiuta ad ammorbidire la colorazione dei capelli dopo l'henné. Si applica sui capelli e si lava via dopo un'ora..
  5. Sapone da bucato. Usandolo regolarmente per un mese, puoi eliminare completamente la tintura naturale, dopodiché puoi usare miscele chimiche per la tintura. Il mezzo alcalino di questa maschera rivela le squame, quindi, dopo tale procedura, dovrebbe essere applicato qualsiasi olio.
  6. 70% di alcol. Applicare la concentrazione di alcol indicata sui capelli. Per fare questo, viene inumidita una spugna, con la quale viene applicato alcol sui capelli. Dopo un'esposizione di cinque minuti, viene applicato olio vegetale. I capelli sono avvolti nel cellophane e in un asciugamano. Dopo 40 minuti di esposizione, la miscela viene lavata via dai capelli. Si consiglia di utilizzare prodotti studiati per capelli grassi.

Per ottenere il risultato desiderato, saranno necessarie più applicazioni di questi metodi. È meglio optare per un metodo ed eseguirlo fino a quando il risultato non è soddisfacente. Dopo tali procedure, puoi tranquillamente utilizzare formulazioni con componenti chimici e non preoccuparti che i capelli si macchino male.

Caratteristiche e difficoltà della colorazione dei capelli dopo l'henné

Le ragazze vedono sempre più coloranti naturali. Per molti anni, una composizione a base di foglie di lavsodia è stata particolarmente apprezzata. Viene venduto con il nome di henné ed è di origine indiana, persiana o iraniana. È possibile ottenere qualsiasi tonalità dall'uso del prodotto: dal rosso vivo al castano scuro o persino al nero, se si utilizza anche la basma. In alcuni casi, il risultato ottenuto non si adatta ai suoi proprietari o li infastidisce rapidamente. Sorge una domanda ragionevole se sia possibile tingere i capelli con la vernice dopo l'henné.

Motivi del fallimento

È impossibile usare coloranti chimici persistenti subito dopo l'henné. La polvere ottenuta dalle foglie di Lawsonia contiene un pigmento arancione. Si attiva se combinato con l'acqua, in particolare l'acqua acidificata. Una volta sui capelli, le particelle colorate sono incorporate nella cheratina naturale dei capelli, che li aiuta ad ancorarsi saldamente.

Le vernici permanenti contengono ammoniaca. È una potente sostanza chimica che reagisce con l'henné o il pigmento basma. Il risultato di questa interazione può essere radicalmente opposto al desiderato.

Ad esempio, le sfumature possono apparire come segue:

  • Schiarire, evidenziare o colorare in tonalità chiare conferisce una palude sporca o un tono viola.
  • Quando usi una tintura rossa, puoi ottenere un'acconciatura verdastra..
  • Il tentativo di dipingere sull'henné con il nero darà un tono screziato irregolare, che al sole sarà caratterizzato da un marrone scuro.

Un netto cambiamento di colore dopo l'applicazione di una tintura naturale dà non solo sfumature inaspettate, ma anche una colorazione non uniforme. Ciò è dovuto alla fissazione del pigmento vegetale nello strato di cheratina dei capelli. A causa della maggiore densità del rivestimento esterno, le particelle artificiali semplicemente non possono penetrare in profondità nei fili..

Quanto aspettare?

Eppure, quando puoi tingerti i capelli dopo l'henné? Gli esperti hanno opinioni diverse su questo argomento. Alcuni consigliano di aspettare fino a quando i riccioli tonici non sono completamente tagliati. Questo ha senso, perché nel tempo il pigmento vegetale non viene sbiadito, ma semplicemente si scurisce, quindi, a contatto con i composti dell'ammoniaca, può manifestarsi.

Altri parrucchieri consigliano di aspettare un paio di mesi prima che l'ombra perda la sua luminosità. Successivamente è meglio usare prodotti senza ammoniaca o tonici. Non penetrano nelle strutture profonde dei ricci e non entrano in una reazione chimica con l'henné.

Tuttavia, le prime volte il nuovo colore non durerà a lungo. Nel tempo, le particelle artificiali sostituiranno le particelle delle piante e la loro durata durerà..

Tipi di capelli

Anche il tipo di capelli è importante quando si tratta di ridipingere dopo l'henné. Il fatto è che il pigmento dura più o meno, a seconda della struttura dei fili. Per capire a cosa prepararti, dai un'occhiata da vicino ai tuoi capelli e alle seguenti informazioni:

  1. Se hai fili lisci e sottili, sarà molto difficile lavare il pigmento arancione. Su tali riccioli, tiene particolarmente saldamente.
  2. È altamente indesiderabile tingere i capelli chiari e biondi subito dopo l'henné al biondo. Le particelle di colore vegetale sono saldamente incorporate nei capelli, quindi, invece di un delicato colore di grano o di cenere fredda, puoi ottenere il verde, la palude o il viola.
  3. Per le ragazze dai capelli rossi e le donne dai capelli castani, sarà più facile rimuovere la tinta di rame. Non è saldamente incorporato nella loro struttura.
  4. I proprietari di capelli ricci e porosi possono rimuovere il pigmento rosso molto più velocemente. Lo strato di cheratina dei loro ricci è sciolto, perché le particelle colorate sono fissate in modo lasco in esso.
  5. I proprietari di fili lunghi e leggeri devono valutare molto bene la loro decisione di tingere con l'henné. È probabile che sarà possibile ridipingere i loro ricci solo dopo aver tolto tutti i capelli, precedentemente trattati con Lawsonia.

Preparati che non tutti i parrucchieri inizieranno a tingere con composti di ammoniaca dopo i rimedi naturali.

Il maestro deve essere avvertito dell'uso dell'henné o della basma, anche se sono trascorsi più di due mesi. In alcuni casi, anche questo tempo non è sufficiente perché il pigmento vegetale sbiadisca e lo neutralizzi..

Visualizza il colore

A giudicare dalle recensioni di stilisti e ragazze che hanno usato l'henné, lo spostamento del tono di rame dai capelli può essere accelerato con l'aiuto di alcuni mezzi. Se hai bisogno di un risultato al 100%, è meglio contattare un salone dove ti verranno a prendere. Questa è una procedura, la cui essenza è spostare il pigmento precedentemente introdotto dai ricci..

Ci sono anche opzioni di lavaggio più convenienti. Puoi creare composizioni che rimuovono le teste rosse a casa. Preparati al fatto che dopo la prima applicazione l'ombra dell'henné non andrà via, per ottenere il risultato desiderato dovrai eseguire diverse procedure con un intervallo di 4-6 giorni.

Nel mezzo, è necessario prendersi cura intensamente dei capelli, saturarli con umidità e componenti riparatori usando maschere.

Per capelli grassi

Diluiamo tre cucchiai di argilla cosmetica blu con kefir o yogurt grasso fatto in casa. Preriscaldare il prodotto a base di latte fermentato a bagnomaria. Uniamo i componenti in modo che la consistenza della maschera assomigli a una spessa panna acida. Lasciate fermentare per un quarto d'ora. Applicare su ciocche pulite dalla radice alla punta, è possibile utilizzare un pennello. Mettiamo un sacchetto di plastica sulla testa, lo isoliamo sopra con un asciugamano. Lavare i resti con acqua tiepida dopo 20 minuti.

Lo spostamento del colore avviene a causa dell'azione degli acidi lattici presenti nel kefir. Rimuovono delicatamente il pigmento e contemporaneamente saturano i fili con sostanze utili. Inoltre, la maschera affronta bene il derma oleoso in eccesso, purifica i pori e regola le ghiandole sebacee..

Per ciocche normali

Mescolare un tuorlo d'uovo con 50 ml di brandy. Interrompiamo accuratamente la composizione con una frusta. Applicalo sui capelli lavati dalle radici alle punte. Indossiamo una cuffia riscaldante con cuffia da doccia e asciugamani e lasciamo la maschera per 20 minuti. Risciacquare con acqua tiepida. Se l'odore di alcol non scompare, si effettua l'ultimo risciacquo con l'aggiunta di un paio di gocce di etere di agrumi.

I prodotti a base di alcol si occupano di pigmenti artificiali. Rafforzano anche le radici dei capelli e stimolano la loro crescita, poiché accelerano la circolazione sanguigna nel derma. Il tuorlo nutre le ciocche con componenti utili e contribuisce alla loro rapida rigenerazione.

Tuttavia, tieni presente che questo prodotto non deve essere utilizzato in caso di danni o eruzioni cutanee sul cuoio capelluto..

Per ricci asciutti

Mescoliamo un cucchiaio di oliva, bardana e olio di ricino, scaldiamo a bagnomaria. Aggiungere alla composizione un cucchiaio di miele liquido e un tuorlo d'uovo, mescolare bene. Applicare su ciocche pulite, è meglio lavarle con uno shampoo detergente profondo in modo che le squame dei ricci si aprano. Scaldiamo la testa, laviamo via i resti del prodotto dopo tre ore con uno shampoo delicato.

Gli esperti consigliano di utilizzare oli per tutte le ragazze che soffrono di capelli secchi eccessivi. Saturano le ciocche con componenti utili, combattono desquamazione e irritazione del cuoio capelluto, accelerano la crescita dei ricci e favoriscono la rigenerazione di collagene ed elastina. Inoltre, la maschera rimuove delicatamente i pigmenti dell'henné.

Risciacquo con aceto

Aggiungi due cucchiai di aceto di mele a un litro di acqua calda. Versate il composto in una bacinella. È necessario immergere i fili lavati in esso e tenere premuto per 7-10 minuti. Successivamente, sciacquare i capelli con acqua pulita, applicare un balsamo nutriente.

Il risciacquo con acqua acidificata dà risultati dopo 3-4 sedute. Noterai che il colore infuocato svanisce gradualmente e le ciocche diventano morbide e setose..

Questa azione garantisce la presenza di acidi della frutta nell'aceto. Rimuovono il pigmento e chiudono le squame dei capelli, lasciandole lisce. Tuttavia, tieni presente che questo prodotto ha proprietà essiccanti..

Raccomandazioni generali

Come tingere i capelli dopo l'henné? Se vuoi evitare ogni sorta di sorprese con le sfumature, è meglio contattare un maestro esperto che ti aiuterà a scegliere la procedura più ottimale per la procedura..

Non correre rischi con schiariture o lumeggiature, perché il risultato può essere del tutto inaspettato. È più sicuro sovrapporre il rame con toni il più vicino possibile alla combinazione di colori naturali.

Considera anche le seguenti sfumature durante la preparazione per la procedura:

  • Gli shampoo per la pulizia profonda o per la cura dei capelli grassi aiuteranno a eliminare più velocemente il pigmento rosso. Tuttavia, rivelano le squame dei capelli e le asciugano.
  • Dopo ogni shampoo, utilizzare un risciacquo naturale con proprietà illuminanti. Un decotto di camomilla o ortica, acqua acidificata con succo di limone o aceto di mele.
  • Prima inizi il processo di rimozione dell'henné, maggiori sono le probabilità di rimuovere la massima quantità di particelle pigmentate. Nel tempo, sono molto saldamente incorporati nei ricci ed è quasi impossibile rimuoverli completamente..
  • Qualsiasi mezzo per il decapaggio (a casa o in salone) asciuga i capelli e il cuoio capelluto. Assicurati di applicare maschere nutrienti e idratanti tra le procedure di rimozione del colore..
  • Eseguire un test allergologico prima di utilizzare nuove formulazioni. Applicane una piccola quantità sul polso e attendi 20 minuti. Se non ci sono arrossamenti, prurito, gonfiore e altre reazioni negative, puoi usare una maschera.
  • Usa cosmetici professionali per la cura dei capelli. Ripristinerà rapidamente le strutture danneggiate dopo il lavaggio.

Se decidi di tingere con l'henné, scegli prodotti di qualità. Presta attenzione ai prodotti di Lash. La composizione include non solo lavsonio, ma anche caffè, estratti di ortica e altre sostanze utili. Dall'uso di questo strumento, i ricci non si seccano e l'ombra è calma e profonda. Il prodotto viene venduto sotto forma di piastrelle con una bella goffratura, prima dell'uso deve essere macinato su una grattugia.

Traendo le conclusioni

Dopo la colorazione con l'henné, il risultato potrebbe essere completamente diverso da quello che ti aspettavi. Il pigmento vegetale si manifesta in modo diverso sulle ciocche di ogni donna, come dimostrano le foto delle ragazze che hanno rischiato di cambiare tonalità con l'aiuto della polvere di leggi. Non affrettarti a coprire immediatamente il colore con mezzi permanenti, poiché ciò non farà che aggravare la situazione. Usa un prodotto per la rimozione del tono di rame professionale o fatto in casa e solo dopo continua a sperimentare.

Un approccio competente al decapaggio eliminerà delicatamente e delicatamente l'ombra indesiderata e ripristinerà i capelli.

Dopo l'henné: quando puoi tingere i capelli

L'uso dell'henné cosmetico per capelli è tradizionalmente considerato la colorazione più sicura e naturale. Rafforza i ricci, aiuta a sbarazzarsi con successo della forfora e dona semplicemente lucentezza e forza ai capelli. Molte donne usano l'henné come parte delle maschere per capelli fatte in casa e lo usano anche per colorare. Tuttavia, non è così innocuo come potrebbe sembrare a prima vista. Il più grande "peccato" è considerato un risultato imprevedibile dopo aver usato la normale vernice. Come puoi tingere correttamente i capelli dopo aver usato l'henné, te lo dirà il nostro articolo.

Caratteristiche dell'azione dell'henné, dipinge sui capelli grigi

Questa vernice unica è ottenuta dalle foglie della pianta della Lawsonia. In Oriente, è stato a lungo utilizzato per una varietà di scopi cosmetici e terapeutici..

Anche questo assistente orientale è venuto da noi molto tempo fa, ci sono poche persone che non hanno familiarità con questo prodotto..

Tingere i capelli con l'henné è ancora abbastanza popolare, sebbene la gamma di negozi abbia innumerevoli formulazioni di tinture.

Benefici della colorazione dei capelli all'henné

Tra i vantaggi di questo metodo, si riconoscono sicurezza e praticità, perché la procedura può essere eseguita con successo a casa. L'henné ha anche un effetto benefico sulla condizione dei capelli, rinforzando e nutrendo le radici e il bulbo. Viene spesso utilizzato come parte delle maschere cosmetiche domestiche, nel trattamento della forfora e per il miglioramento generale dei capelli..
Il grande vantaggio di una tale vernice è la sua naturalezza e il costo accessibile, nonché la facilità di colorare con l'henné nei toni del cioccolato. A differenza dei cosmetici biologici di marchi di fama mondiale, il suo acquisto non influirà in modo significativo sul budget, soprattutto perché una composizione adatta può essere acquistata in quasi tutti i negozi.

È possibile tingere i capelli con vernice normale dopo l'henné?

Il principio dell'effetto dell'henné sulla struttura del capello è molto semplice: le molecole di stagno nella miscela penetrano in profondità negli strati interni del guscio di cheratina e si legano saldamente ad esso..

In questo modo, l'henné rende i capelli più spessi e più spessi, riparando le zone danneggiate e indebolite..
Un legame così forte non è sempre benefico, perché è abbastanza difficile lavare l'henné dai capelli..

Questo è il motivo per cui non è consigliabile utilizzare vernice normale e vernice spray dopo aver applicato l'henné. Il fatto è che il pigmento colorante di origine artificiale avvolge i capelli da tutti i lati.

Se la composizione contiene perossido di idrogeno, si verifica una reazione chimica durante la quale viene rilasciato ossigeno e schiarisce il pigmento nei capelli. L'uso di coloranti chimici dopo l'uso di quelli naturali non sempre porta l'effetto desiderato.

Possibili reazioni di colorazione avverse

  • La vernice colora in modo non uniforme le ciocche di capelli, penetrando solo al posto delle aree pigmentate già lavate.
  • La colorazione in verde, blu e blu può essere un effetto collaterale inaspettato..
  • La pigmentazione naturale dopo l'applicazione dell'henné può essere migliorata con un agente ossidante chimico per la vernice e si ottiene una gamma rossa brillante.
  • Dopo la colorazione, una tinta di rame apparirà ancora anche su un colore diverso.
  • Non ci saranno cambiamenti visibili nel colore, anche se si sono seduti per usare una vernice forte.

È necessario attendere almeno tre settimane tra i trattamenti. Durante questo periodo, il pigmento avrà il tempo di lavare via un po 'i capelli e la vernice funzionerà meglio. In singoli casi, è meglio sopportare un mese o più.

La crescita lenta dei capelli è risolvibile. In questi casi, entrambe le maschere fatte in casa da mezzi improvvisati e quelle di marca funzionano alla grande. Scopri di più sulle maschere efficaci per la crescita dei capelli qui.

Un "pericolo" speciale è la colorazione con una miscela di henné e basma. In questo modo, di solito cercano di ottenere un tono più scuro, ma un ulteriore utilizzo della colorazione chimica può dare una tinta verde inaspettata..

Questo vale non solo per i colori chiari, ma anche per il castagno o il nero, che al sole possono brillare di scintille verdi o blu..

L'attraente nobiltà e opacità delle sfumature cineree è stata a lungo un risultato desiderabile per la colorazione dei capelli. Tuttavia, è abbastanza difficile ottenerli, soprattutto a casa. Come scegliere una tintura per capelli color cenere e chi si adatta a questo colore, imparerai dal nostro articolo.

Evidenziare i capelli ti consente di cambiare il solito aspetto e creare acconciature davvero straordinarie. Leggi qui le migliori tinture per capelli.

Mezzi per lavare l'henné, basma

Nonostante alcuni fatti e l'esperienza negativa dell'uso della vernice dopo l'henné, tale colorazione non porta sempre solo delusione..

Tutto dipende dalla struttura e dal colore naturale dei fili, nonché dalla vernice utilizzata e dal periodo trascorso dopo aver usato l'henné.

In ogni caso, il risultato è difficile da prevedere e poche persone vogliono eseguire tali esperimenti su se stesse, quindi ci sono metodi meno rischiosi per sbarazzarsi di una reazione chimica negativa.

I metodi di decolorazione dei capelli dopo l'henné sono vari, quindi puoi scegliere il metodo più adatto a te. Non bisogna contare su un effetto istantaneo: come accennato in precedenza, l'henné penetra molto bene nella struttura del capello. Ci vorrà almeno un mese di utilizzo affinché l'effetto sia evidente. La durata del corso dipende direttamente dalle caratteristiche individuali dell'organismo, nonché dalle condizioni dei tuoi capelli. Scopri come usare l'henné incolore per rinforzare i capelli qui.

Le tonalità fredde delle tinture per capelli sono ora più che mai di tendenza. Quando scegli il colore giusto per te stesso, non dimenticare le regole di base dell'abbinamento dei colori, in modo che l'opzione scelta sia garantita per abbinare la tua pelle. Presentazione della valutazione delle tinture per capelli a tonalità fredda.

Maschere ad olio per ricolorare i ricci

Per fare questo, è necessario utilizzare oli naturali, oliva, cocco o jojoba è perfetto.

Scaldare una piccola quantità a bagnomaria, evitando l'ebollizione. Strofinare la miscela risultante nelle estremità e distribuire lungo la lunghezza.
Avvolgi la testa con un cappuccio di plastica e un asciugamano. Tenere i capelli per almeno un'ora, riscaldandosi periodicamente con un asciugacapelli.

Oltre a rimuovere la tintura dai capelli, tali maschere nutrono e tonificano perfettamente il cuoio capelluto e i capelli. Utilizzare una o due volte alla settimana fino a ottenere i risultati.

Risciacquo con aceto

L'aceto da tavola diluito in acqua tiepida (un cucchiaio per litro d'acqua) viene utilizzato per il risciacquo o semplicemente per immergervi i capelli. Tieni la testa in questa posizione per almeno mezz'ora, quindi usa uno shampoo normale. Questo metodo deve essere applicato almeno tre volte a settimana..

Uno degli attivatori della crescita dei capelli più efficaci è il peperoncino. Le sostanze brucianti in esso contenute hanno un effetto riscaldante sulla pelle, stimolano il lavoro dei follicoli piliferi e quindi attivano la crescita dei ricci. Offriamo le migliori ricette per maschere con pepe rosso per la crescita dei capelli per guardare questo materiale.

Kefirno - maschere di lievito

Mescolare il kefir caldo con il lievito di birra (proporzioni: 40 grammi di lievito per bicchiere di kefir). Lascia che la miscela risultante si infusi un po 'e poi applicala sui capelli. Inoltre, avvolgi la testa con un asciugamano e attendi circa un'ora. Tali maschere possono essere eseguite almeno ogni giorno, se c'è il tempo e il desiderio necessari. Questa maschera è inclusa nella TOP delle migliori maschere con lievito.

Maschere di panna acida per la pittura

Questo metodo viene utilizzato per attutire il colore, non per rimuoverlo completamente. È meglio prendere la panna acida fatta in casa, che è leggermente acida.

Utilizzando qualsiasi metodo di applicazione conveniente, distribuire la miscela sulla testa e avvolgere con un asciugamano. Dopo un'ora risciacquare con acqua tiepida, se necessario con lo shampoo. Leggi le recensioni sull'efficacia delle maschere di panna acida in questo articolo.

Metodo di colorazione veloce

Se l'ombra dopo la colorazione non ti soddisfa completamente, puoi utilizzare il metodo espresso.

Per fare ciò, inumidire un batuffolo di cotone con alcool e pulire ogni ricciolo. È necessario utilizzare alcol medico, almeno al 70%, e assicurarsi anche che il cotone idrofilo non si asciughi.

Dopo aver trattato tutte le ciocche, bagnare i capelli con un olio adatto e coprire con una cuffia termoisolante. Dopo aver atteso 40 minuti, sciacquare la testa con lo shampoo. Dopo due o tre ricevimenti, i capelli cambieranno notevolmente la loro tonalità..

Lo svantaggio di questo metodo è considerato un grave effetto chimico sui capelli, dopo di che possono opacizzarsi e diventare più fragili. Per evitare ciò, è necessario alternare le procedure con maschere rinforzanti e riparatrici fatte in casa o formulazioni acquistate..

Le doppie punte sono uno dei problemi di capelli più comuni che si verificano più spesso nelle ragazze con lunghi ricci. Le doppie punte possono essere trattate con vari oli cosmetici. Scopri quale olio è giusto per le punte dei capelli secchi.

Guarda il video: la storia di come si trasforma in una bionda dopo essersi macchiata con l'henné

Recensioni

Uso l'henné da molto tempo, ma con l'età ho iniziato a notare che non riesce più a far fronte completamente ai capelli grigi. Non so quale sia il motivo, forse la composizione non è la stessa, o forse i cambiamenti legati all'età. Ora uso la tintura per capelli normale, il risultato è migliore, anche se i capelli sono diventati meno gestibili. Ho deciso di alternare le procedure per non ferirmi troppo i capelli. La pittura dopo l'henné è presa bene, ma molti parlano della possibilità di tingere il verde o il blu. Non voglio controllare le voci, quindi di solito aspetto un mese e solo allora uso la vernice.

Una volta c'era un caso curioso con l'uso della vernice dopo l'henné. E tutto è venuto fuori quasi per caso, ho solo dimenticato che prima avevo provato una nuova maschera a base di henné incolore. È bello che i capelli non si tingessero troppo, ma alle estremità sono diventati quasi blu. Il mio colore naturale dei capelli è castano chiaro, di solito lo tingo di biondo cinereo. Ho dovuto usare un balsamo per la tinta e fingere che fosse inteso. La prossima volta sarò più attento a queste cose..

Dipingo con l'henné da molto tempo, ho alternato la solita pittura e diverse aziende, ma non è mai successo niente di soprannaturale. Non riesco ancora a trovare un colore di capelli comodo per me stesso, quindi continuo a provare nuove tonalità. Mi piace usare l'henné, perché i capelli sono più vivaci e non si nota che sia stato tinto, ma la gamma limitata di colori non mi va bene, voglio nuovi esperimenti.

L'henné iraniano è un pigmento per capelli naturale ed efficace che è stato utilizzato per secoli. In Oriente, questa pianta è stata a lungo utilizzata per scopi cosmetici, perché oltre all'effetto decorativo, ha buone proprietà medicinali. L'unico inconveniente di tale colorazione è l'incapacità di usare la normale vernice dopo l'henné. Per non ottenere un risultato imprevedibile e non risplendere di tutti i colori dell'arcobaleno, è meglio aspettare un certo periodo di tempo, anche se l'henné è stato utilizzato a scopo terapeutico. Il modo migliore per proteggersi con tali esperimenti è descritto nelle informazioni del nostro articolo.

Ti consigliamo inoltre di leggere più in dettaglio la vernice per uomini dai capelli grigi.

Guarda la nostra selezione quotidiana dei migliori prodotti di bellezza