Perché il cuoio capelluto fa male: cause, sintomi di accompagnamento, trattamento e misure preventive

Evidenziazione

PrincipaleCefalea ed emicraniaCefalea Perché il cuoio capelluto fa male: cause, sintomi di accompagnamento, trattamento e misure preventive

Il dolore al cuoio capelluto è un sintomo sia di problemi localizzati, come il danno ai nervi che alimentano il cuoio capelluto, sia di problemi medici più distanti. Diversi tipi di malattie associate al mal di testa possono causare la condizione, tra cui emicrania, sinusite, cefalea tensiva, nevralgia occipitale.

Come fa male il cuoio capelluto? I principali sintomi

La condizione in cui il cuoio capelluto fa male può essere causata da vari fattori: fisiologici, psicogeni, ormonali, chimici. Si riferisce a infiammazione, intorpidimento, formicolio, bruciore, fastidio, prurito del cuoio capelluto, tricodinia. La gravità dei sintomi varia con la pelle dell'individuo. Il dolore può essere frequente e intenso nelle persone con pelle grassa o secca.

La sensibilità è spesso osservata nei pazienti con background atopico. Fattori psicogeni o cambiamenti improvvisi del tempo possono esacerbare i sintomi. I sintomi che compaiono insieme sono collegati da processi immunitari a seguito di varie condizioni. Possono essere relativamente innocui, come la forfora, o essere il risultato di una malattia autoimmune che richiede cure mediche immediate. È importante ricordare che se il cuoio capelluto fa male, ciò potrebbe indicare una malattia sottostante..

Perché il cuoio capelluto fa male??

Il cuoio capelluto comprende una neuroanatomia complessa con un'abbondanza di organi neurosensoriali. Di conseguenza, le cause del dolore al cuoio capelluto sono diverse e si verificano in condizioni diverse, che vanno da malattie dermatologiche generali e infezioni, a irritazioni fisiche dovute a graffi o detergenti aggressivi..

Cause fisiologiche

La fisiopatologia dell'ipersensibilità del cuoio capelluto non è ben compresa a causa della natura complessa del sistema cutaneo e nervoso. Si presume che varie strutture del cuoio capelluto e dei neurotrasmettitori siano coinvolte nel processo patogeno. Il cuoio capelluto ha un'abbondante innervazione sensoriale dai rami del nervo trigemino e dai vasi sanguigni.

Il cuoio capelluto contiene follicoli piliferi e ghiandole sebacee e ha una flora specifica (normale), che porta alla suscettibilità a problemi dermatologici come:

  • iperseborrea associata a infiammazione e irritazione del cuoio capelluto;
  • forfora grassa che distrugge l'attività follicolare;
  • follicolite, caratterizzata da prurito, eruzione cutanea e dolore al cuoio capelluto.

La psoriasi è un'altra condizione comune che spesso colpisce il cuoio capelluto, soprattutto vicino all'attaccatura dei capelli, in circa il 50% dei pazienti. La pettinatura dell'area interessata di solito provoca dolore.

Anche le infezioni batteriche o fungine che colpiscono il fusto del capello e il cuoio capelluto sono potenziali cause di dolore al cuoio capelluto. Questi includono, oltre a follicolite, carbuncolosi, foruncolosi, fuoco di Sant'Antonio. La tigna porta alla caduta dei capelli.

Il dolore del cuoio capelluto può essere causato da cambiamenti ormonali nel corpo; durante la gravidanza, la menopausa o il ciclo mestruale. La sensibilità nasce a seguito del trattamento con farmaci farmacologici per malattie dermatologiche, allergie e intolleranze alimentari.

Altre cause includono disturbi come la mielopatia della cervice, che deriva dalla compressione del rachide cervicale, essa stessa causata da infezioni autoimmuni della colonna vertebrale, traumi spinali, malattie congenite o cancerose.

Ragioni psicologiche

Il dolore e l'irritazione del cuoio capelluto - trichodinia - una condizione patologica che colpisce sia le donne che gli uomini, è in gran parte associata a un fattore psicologico (stress, depressione, ansia). Il dolore che si avverte sul cuoio capelluto, soprattutto intorno alle radici dei capelli, può essere più o meno intenso e scomparire di volta in volta. È associato a una sensazione di bruciore, formicolio o prurito. Il dolore di solito peggiora quando i capelli vengono toccati. È possibile trovare una correlazione tra deflusso telogenico e tricodinia, nonché tra perdita di capelli seborroica e dolore persistente o irritazione del cuoio capelluto.

La tricodinia è classificata come allodinia, una condizione in cui si avverte dolore sulla pelle senza un'apparente causa esterna o è solitamente causata da sostanze irritanti innocue. La riduzione della soglia di attivazione delle terminazioni nervose (nocicettori) che si diffondono in tutto il cuoio capelluto sembra giocare un ruolo decisivo nell'insorgenza dell'allodinia. L'infiammazione della pelle attiva i nocicettori, che secernono il neuropeptide P, un neurotrasmettitore del dolore. I pazienti con tricodinia, per provare un leggero sollievo, grattarsi la pelle, tirare fuori i capelli, ma questo porta alla caduta dei capelli dovuta alla tricotillomania. Sebbene il processo chimico che causa l'infiammazione della pelle sia noto, come viene attivato e come funzionano i nocicettori non è chiaro. Esiste una forte connessione tra la componente emotiva e la tricodinia e tra la tricodinia e la caduta dei capelli..

Un'altra causa di tricodinia può essere l'infiammazione neuromuscolare della pelle dovuta al bruxismo (digrignamento dei denti), seguita dalla contrazione dell'articolazione temporo-mandibolare, che nel tempo può coinvolgere i muscoli cranici.

Nervosismo, stress e ansia sono associati a dolore, prurito e conseguente perdita di capelli.

  1. Alcune persone provano dolore al cuoio capelluto insieme alla pressione del mal di testa da tensione.
  2. Anche l'arterite a cellule giganti (o arterite temporale), che coinvolge l'infiammazione dei vasi sanguigni, causa un forte dolore.
  3. La nevralgia occipitale è caratterizzata da un dolore lancinante improvviso e grave nella parte posteriore della testa vicino al collo..
  4. I tumori dei tessuti che ricoprono il cervello, chiamati meningiomi, sono una causa rara ma possibile di dolore ricorrente al cuoio capelluto e al viso.

La nevralgia del trigemino è una condizione dolorosa causata dall'infiammazione o dalla pressione attorno a una parte del nervo trigemino. Ha tre diversi rami e il punto in cui è colpito determina dove il dolore è più intenso. Se il ramo oftalmico del nervo è interessato, il dolore acuto lancinante causato dalla nevralgia si avverte principalmente nel cuoio capelluto, intorno agli occhi e lungo la fronte, causando sintomi di mal di testa da tensione.

Ragioni domestiche

È molto probabile che si avverta dolore o fastidio dopo aver sciolto i capelli legati in una crocchia durante il giorno. Ciò è dovuto al fatto che le terminazioni nervose dei capelli sono danneggiate. I follicoli sono uno dei primi recettori del tatto e i capelli fanno parte del sistema nervoso. Quando vengono sollevati, premono sulle terminazioni nervose che si trovano alla radice del follicolo..

Il cuoio capelluto è un'area sensibile e il dolore può essere intenso durante il giorno poiché il cuoio capelluto è esposto a molteplici attacchi, dallo spazzolamento dei capelli alle radiazioni ultraviolette. Naturalmente, non tutti rispondono allo stesso modo a prodotti per l'igiene o lo stress. Gli agenti esterni possono causare uno squilibrio nel sebo, che influisce direttamente sulle condizioni del cuoio capelluto, portando a secchezza e irritazione. Gli elementi dannosi in un'atmosfera inquinata possono creare un film sul cuoio capelluto, causando disagio al follicolo pilifero, a seguito del quale il cuoio capelluto inizia a dolere. Questi fattori non solo provocano dolore, ma sono associati alla perdita di lucentezza e forza dei capelli..

Anche lo shampoo frequente è un importante fattore predisponente per la sensibilità del cuoio capelluto. L'esposizione al detersivo può essere associata a una funzione barriera ridotta a causa di un'eccessiva perdita di umidità transepidermica.

Metodi di trattamento

Trattamenti speciali vengono applicati solo dopo un esame approfondito dei capelli e un'analisi del cuoio capelluto. È importante comprendere ed eliminare qualsiasi comorbidità. I trattamenti che potresti trovare utili includono:

  • terapia laser, che migliora la vasodilatazione dei capillari sanguigni, necessaria per mantenere i follicoli piliferi;
  • Terapia UHF, grazie alla quale la pelle viene pulita e disinfettata, viene migliorata la circolazione sanguigna, viene stimolata la crescita sana dei capelli;
  • massaggio di capelli e cuoio capelluto, consentendo ai follicoli di rimuovere una piccola quantità di sebo, che si accumula e aiuta a rilassare la muscolatura della pelle e dei capelli.

Ma per ripristinare l'equilibrio fisiologico del cuoio capelluto, il primo passo da compiere è utilizzare uno shampoo medicato a seconda del tipo di capello..

Medicinali

È chiaro che le cause del dolore al cuoio capelluto possono essere molte e quindi il trattamento varia. Ma l'ibuprofene o farmaci da banco simili possono aiutare ad alleviare l'infiammazione o il dolore.

Prodotti non farmacologici efficaci

Alcuni oli essenziali (lavanda, rosmarino, olio di melaleuca) possono aiutare ad alleviare il dolore. Tuttavia, l'applicazione di olio essenziale non diluito sul cuoio capelluto può aggravare i sintomi..

Prima di essere applicata sul cuoio capelluto, la miscela viene testata su una piccola area della pelle, come l'avambraccio. Dopo 24 ore, è possibile determinare se si è verificata una reazione sulla pelle.

  1. L'olio essenziale viene diluito in un olio vettore (mandorle o uva, cocco, oliva, jojoba) o in acqua (5-6 gocce per 2 cucchiaini).
  2. La miscela viene massaggiata delicatamente sul cuoio capelluto e sui capelli.
  3. Lasciare il composto per 15-20 minuti.
  4. Sciacquare bene con acqua tiepida e shampoo per pelli sensibili.

Un agente antibatterico, un gel di aloe vera o un unguento che contiene aloe come ingrediente attivo, è un buon rimedio per aiutare a prevenire o peggiorare la condizione..

Il livello di pH del cuoio capelluto gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute e della consistenza generale dei capelli. Qualsiasi squilibrio nel pH del cuoio capelluto può causare dolore alla pelle. Per bilanciare il livello naturale, applicare il succo di limone mescolato con poche gocce d'acqua.

Se il trattamento di prima linea non allevia l'irritazione e il dolore, ha senso contattare un terapista che prescriverà farmaci più potenti o consiglierà shampoo speciali. Se è necessaria un'attenzione particolare, molto probabilmente un medico generico scriverà un rinvio a un dermatologo.

Massaggio del cuoio capelluto

Il massaggio del cuoio capelluto migliora la circolazione sanguigna, fornisce ai bulbi ossigeno e sostanze nutritive. Nel processo dei movimenti del massaggio, i capillari si contraggono e si espandono, i globuli si avvicinano alle pareti dei vasi sanguigni. Il massaggio riduce i problemi di caduta dei capelli stimolando la crescita di nuovi capelli.

  1. Inizia a massaggiare con delicati movimenti circolari che riscaldano il cuoio capelluto.
  2. A poco a poco la pressione aumenta, ma non troppo. I palmi dovrebbero toccare delicatamente il cuoio capelluto, non strofinarlo. La pelle può muoversi leggermente.
  3. Premendo leggermente con la punta delle dita si rilassa i muscoli dei capelli.
  4. Quindi picchiettare delicatamente con due dita dalla base del collo all'attaccatura dei capelli e alla schiena. Il movimento viene ripetuto almeno tre volte..
  5. Il passo successivo è massaggiare le punte delle dita con un movimento circolare alla base del collo, muovendosi lentamente verso l'attaccatura dei capelli e poi indietro. Accelera il ritmo dei giri e aumenta leggermente la pressione quando ti muovi.
  6. Massaggiare con i palmi delle mani con un movimento circolare, spostandosi lungo il centro della testa fino all'attaccatura dei capelli anteriore e sui lati a ciascun orecchio.
  7. Aprendo le dita, come con un pettine a denti larghi, gratta delicatamente il cuoio capelluto con le unghie, partendo dalla base del collo fino all'attaccatura dei capelli e alla schiena.

Il massaggio è meglio farlo sotto la doccia, il che migliorerà le condizioni del cuoio capelluto. Può anche essere raccomandato come misura preventiva contro la forfora e altre malattie del cuoio capelluto..

Prevenzione

Dopo i cambiamenti del trattamento e dello stile di vita, il cuoio capelluto infiammato e doloroso inizierà a tornare alla normalità entro una settimana. In questo caso, non dimenticare le misure preventive. Per prevenire le radiazioni UV, indossa un cappello prima di uscire. Non dovresti fare acconciature che mettono pressione sui tuoi capelli, è importante lasciarli "respirare" durante il giorno. Si consiglia di utilizzare lozioni e shampoo che purificano la pelle da impurità e batteri.

Le vitamine B, C ed E favoriscono la salute del cuoio capelluto e dei capelli. Lo proteggono dai danni dei radicali liberi, migliorano la circolazione sanguigna e la secrezione di sebo.

Cosa fa male al cuoio capelluto quando viene toccato

Il dolore al cuoio capelluto è un sintomo atipico di malattie somatiche e psicologiche. Il dolore sotto i capelli è possibile con un "casco nevrastenico", cefalea psicogena, mal di testa da tensione e cefalea da tensione. Spesso, il disagio sulla superficie della testa fa presagire l'alopecia - perdita di capelli patologica.

Sintomi

Il dolore al cuoio capelluto ha i seguenti parametri:

  • monotonia - dolore doloroso e tirante;
  • sensazioni dolorose di moderata gravità;
  • sensazione soggettiva di spremitura;
  • i pazienti spesso si lamentano che durante un periodo doloroso sulla testa viene indossato un elmetto o un cerchio da spremere;
  • il dolore è peggiore quando viene toccato;
  • nella zona della corona, delle tempie e del collo, il dolore si fa sentire più fortemente a causa della sottigliezza della pelle in questi punti.

I dolori sono dinamici: il disagio aumenta e raggiunge il suo picco 45-60 minuti dopo l'esordio. Anche il dolore si attenua gradualmente: dal picco, le sensazioni spiacevoli svaniscono. La perdita dei capelli può essere più del normale durante un attacco di dolore.

Le ragioni

Ci sono tre fattori che causano dolore al cuoio capelluto e perdita di capelli:

Fisico

Ciò include una manipolazione inappropriata dell'acconciatura. Quindi, un codino troppo stretto, l'uso frequente di shampoo o acqua eccessivamente calda può causare dolore. Secondo i tricologi, i pettini di legno sono più adatti per la cura dei capelli. L'igiene e le modalità di utilizzo dei cosmetici devono essere osservate.

Ipotermia e conseguente spasmo delle arterie e delle vene. Il motivo è camminare senza cappello al freddo. Le basse temperature causano la contrazione dei vasi sanguigni e il flusso sanguigno ai tessuti e ai capelli è compromesso. Stare al freddo è la ragione della caduta dei capelli.

Malattie. Tra gli infettivi c'è l'influenza. Uno dei sintomi della malattia è l'iperestesia: aumento della sensibilità della pelle. Il dolore nasce anche da tocchi leggeri. Questo sintomo è più evidente quando ti tocchi i capelli. Le sensazioni spiacevoli compaiono anche con la dermatite seborroica, in cui il lavoro delle ghiandole sebacee viene interrotto.

Caratteristiche individuali dell'organismo: meteosensibilità. Lo stato fisiologico di queste persone è spesso determinato dalle condizioni meteorologiche: forza del vento, pressione atmosferica, tempeste magnetiche e temperatura e umidità dell'aria. Con un brusco cambiamento in uno di questi indicatori, il sistema nervoso reagisce con il dolore, in particolare il dolore al cuoio capelluto.

Distonia vegetovascolare. Questa malattia è accompagnata da una violazione della regolazione autonomica del corpo: interruzioni della pressione, temperatura corporea. Le persone con questo disturbo possono sudare quando i loro corpi fisici non richiedono refrigerazione. La distonia vegetovascolare sconvolge il tono delle arteriole, che alimentano i follicoli piliferi, motivo per cui sorgono sensazioni dolorose.

Trauma cranico. La patologia si verifica a causa di danni alla sostanza del cervello e alle strutture ossee del cranio. Si manifesta come mal di testa, anche sul cuoio capelluto e sulla parte posteriore della testa, disorientamento, disturbi della coscienza, nausea e vomito.

Ragioni psico-emotive

"Elmo neurastenico". La neurastenia è un disturbo temporaneo del sistema nervoso, accompagnato da debolezza e irritabilità della psiche. Queste persone reagiscono violentemente al minimo irritante, luce, suono o una folla di persone che si trovano nelle vicinanze. "Elmo" è un tipico sintomo di una condizione dolorosa in cui viene messo sulla testa un pesante elmo in titanio. Per prevenire la nevrastenia, è necessario mangiare e dormire a sufficienza in tempo, poiché sono la fame e la mancanza di sonno che spesso causano debolezza e irritabilità.

La sindrome da astinenza è una condizione psicofisiologica che si verifica quando l'uso di una sostanza viene interrotto bruscamente, il che ha causato una dipendenza persistente. Un uso più comune e popolare del termine è "rottura". Il più delle volte osservato con hashish e alcolismo. Trattamento: trasporto del paziente in un dispensario narcologico e somministrazione di tranquillanti e sonniferi.

La cerebrastenia è una malattia di natura organica, caratterizzata da una sensazione di debolezza fisica, cefalea, vertigini, disturbi della memoria e rapido esaurimento delle funzioni intellettive: attenzione ridotta, pensiero lento. La malattia si forma dopo aver subito una lesione cerebrale traumatica o sullo sfondo di disturbi del metabolismo dei lipidi.

Come trattare

Esistono due modi per trattare il dolore al cuoio capelluto:

Via della droga

Il modo migliore e più veloce è prendere una pillola analgesica. Può essere qualsiasi analgesico in farmacia. Farmaci antinfiammatori non steroidei per alleviare il dolore: analgin, indometacina, ibuprofene, paracetamolo e spazmalgon. I FANS non devono essere assunti per più di 7-10 giorni. E prima dell'appuntamento, è meglio consultare un terapista.

Modo senza droghe

Il sale da cucina grosso allevia il dolore alle radici dei capelli. Dovrebbe essere strofinato sulla pelle immediatamente dopo lo shampoo. Risciacquare dopo 15-20 minuti. Con un attacco occasionale di cefalea sul cuoio capelluto, il sale non deve essere strofinato.

Menta. Aggiungi alcune foglie della pianta al tè nero (preferibilmente verde). Si consiglia di bere 2 tazze alla volta.

Limone. La pelle della pianta di agrumi viene purificata su uno strato bianco e applicata sulle aree dolenti. Dovresti tenere la buccia di limone finché il dolore non scompare. Per l'effetto migliore, puoi legare la testa con un panno di lana caldo.

Prevenzione

È necessario prevenire la malattia di base, ma quando la sua causa non è stabilita, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Cura dei capelli. Assicurati che i tuoi cosmetici siano di qualità adeguata. Evita cappelli stretti e non usare elastici per capelli stretti. Indossa un cappello quando fa freddo.
  • Massaggia la testa una volta alla settimana. Questo può essere fatto da un massaggiatore professionista o da un parente, l'importante è massaggiare il cuoio capelluto per migliorare la circolazione sanguigna.
  • Dieta, sonno e riposo. Fare bagni caldi, includere complessi vitaminici nella dieta (preferibilmente vitamine del gruppo B).
  • Riduci o elimina la quantità di alcol e sigarette

Perché il cuoio capelluto sotto i capelli fa male??

Perché il cuoio capelluto sotto i capelli fa male? Cause del dolore e come eliminarle

Riepilogo dell'articolo:

Molte donne si chiedono perché fa male il cuoio capelluto sotto i capelli? In realtà, questo problema è abbastanza comune e non è un'eccezione rara. Questo tipo di mal di testa deve essere studiato in modo completo, trovando le cause alla radice ed eliminandole immediatamente. Le sensazioni di dolore possono essere diverse: a partire da una semplice sensazione di bruciore della pelle, per finire con dolori doloranti costanti, tirare, stringere e stringere. Ci sono diverse ragioni per questo. La considerazione sistematica di questi aiuterà a comprendere e ad affrontare il problema..

Cause di dolore

Consideriamo i motivi principali per cui fa male il cuoio capelluto sotto i capelli:

  1. Tutti i problemi derivano dai nervi: questo è esattamente ciò che dicono molti medici. Qui hanno ragione: una grave eccitabilità neuromuscolare influisce sul dolore del cuoio capelluto. Il trauma fisico-mentale favorisce l'attivazione delle cellule nervose e, di conseguenza, compaiono segni di dolore;
  2. Acconciatura. E questo motivo può causare sensazioni dolorose sulla pelle. Una coda di cavallo tirata su forcine troppo strette o troppo forti causa problemi. Anche il copricapo con bende può causare dolore. Ma questi fattori dipendono dalla gravità dei capelli. Più sono leggeri, più sono semplici;
  3. Prodotti cosmetici e per l'igiene. Anche lavare i capelli troppo spesso con diversi shampoo e balsami può diventare stressante e manifestarsi come dolore. Maschere e altri cosmetici devono essere usati con cautela. Per evitare problemi, è necessario utilizzare shampoo per capelli naturali o testati nel tempo. I pettini dovrebbero essere considerati di legno e naturali;
  4. Ho preso un raffreddore. Anche il freddo può essere la causa. Spesso, senza un copricapo, il cuoio capelluto soffre di basse temperature dell'aria e alla fine può ferire;
  5. Mancanza di vitamine. Ciò è particolarmente vero durante i periodi di esacerbazione: primavera e autunno. Vitamine e integratori dovrebbero essere assunti durante questi mesi per ricostituire l'apporto mancante di sostanze essenziali nel corpo.

Possono anche esserci cause di malattie dell'adynamia, trauma cranico, distonia vegetativa-vascolare e altro. Ecco le principali cause del dolore. Ma è sempre necessario contattare specialisti e controllare l'intero corpo in modo completo..

Elimina il dolore al cuoio capelluto

Se si è verificata una situazione del genere, è necessario provare a scoprire la causa principale e provare a cambiarla. Ad esempio, cambia la pettinatura o il copricapo. Bevi anche un corso di vitamine e presta attenzione ai prodotti per l'igiene. È necessario escludere tutte le possibili cause esterne e interne e quindi esaminare la situazione. Ma non sarà superfluo eseguire alcune procedure con le quali è possibile eliminare il problema e prevenire complicazioni in futuro..

Uno specialista ti dirà sempre una diagnosi accurata. È meglio fidarsi dei professionisti, ovviamente, che auto-medicare. Ma esistono anche metodi efficaci di automedicazione..

Ci liberiamo del problema noi stessi

  • Il primo passo è massaggiare la testa. È fatto con un pettine di setole naturali, una spazzola o uno strumento per massaggi. E anche una buona pressione sulla testa con i polpastrelli aiuta;
  • Il massaggio è più efficace se qualcuno lo fa. Puoi chiedere alla tua famiglia oa te stesso di provare a massaggiare il cuoio capelluto;
  • Premere leggermente con le setole sulle zone dolenti. In nessun caso dovresti premere o graffiare con decisione il cuoio capelluto. Questo può solo danneggiare la pelle e causare problemi ancora maggiori, a volte anche ferite;
  • Antidolorifici. Puoi usare droghe, ma questo dovrebbe essere fatto con cautela e ricorda il principio più importante dell'automedicazione: non danneggiare;
  • Nurofen, spazmalgon, analgin: tutti questi sono antidolorifici che eliminano l'effetto, ma non la causa;
  • Calmarsi. Forse il metodo più efficace sarebbe musica rilassante, un bagno e una tazza di tè caldo. Meditazioni e candele aiuteranno a sbarazzarsi di preoccupazioni inutili e pensieri deprimenti, e lo yoga e lo sport contribuiranno alla buona salute in generale;
  • Puoi bere vitamine. Ce ne sono molti, uno specialista li prescriverà per mantenere l'immunità ed eliminare il problema. Questo aiuterà soprattutto gli anziani;
  • È possibile utilizzare il metodo di estensione dei capelli. Dovrebbe essere estratto e poi allentato. Ripeti più volte. Questo metodo favorisce una migliore circolazione sanguigna e può eliminare il dolore.

Rimedi efficaci

Vari rimedi popolari possono essere usati anche per alleviare il dolore. Le maschere a base di senape o sale in molti casi aiutano ad alleviare ed eliminare la malattia:

  1. Massaggio con sale marino: prendere sale finemente macinato e massaggiare delicatamente sulla pelle sui capelli bagnati. Eseguire questa procedura con ogni lavaggio dei capelli per quindici minuti;
  2. Maschera alla senape: diluire la senape in polvere in acqua tiepida fino al porridge. Quindi strofinare sulla pelle massaggiando per una decina di minuti. Quindi avvolgere con un foglio e un asciugamano. In caso di grave ustione, lavare. Cerca di mantenere la maschera da 30 minuti a un'ora;
  3. Anche l'aromaterapia è un buon rimedio. Acquista oli essenziali di ginepro, sandalo, menta, lavanda, arancia e camomilla. Inspirate l'aroma e strofinate anche l'olio nel whisky. Anche questi rimedi sono in grado di guarire in una sola seduta;
  4. Puoi anche usare una tintura di paprika con olio. Devi mescolarli uno a uno e posizionarli su tutto il cuoio capelluto. Quindi risciacquare e lavare i capelli.

Ma se il dolore non si ferma, allora devi andare in ospedale per vedere un neurologo. Esamina in modo completo l'intero corpo e scopre la causa principale. Non ritardare il trattamento: in seguito sarà molto difficile riparare qualcosa. Meglio iniziare dai primi segni e sintomi.

Prevenzione del dolore

Puoi capire molto sul motivo per cui fa male il cuoio capelluto sotto i capelli. Ma è meglio escludere il problema che affrontarlo. Pertanto, vengono offerte alcune linee guida generali per aiutare a mantenere il cuoio capelluto sano:

  • Utilizzare solo prodotti per l'igiene collaudati. E controlla quelli nuovi usando una piccola quantità;
  • Quando lavi i capelli, massaggia la testa. Dolci movimenti massaggianti e leggera pressione delle dita;
  • Bere vitamine durante la stagione delle esacerbazioni delle malattie: primavera e autunno;
  • Fare sport in modo attivo e sistematico, curare e temperare il corpo, fare una doccia di contrasto e camminare all'aria aperta;
  • Anche i tagli di capelli corti aiutano, ma non sempre;
  • Usa un asciugacapelli e varie acconciature il meno possibile;
  • Rilassati e medita, guarda la fiamma della candela e ascolta una musica piacevole e calma;
  • Bilancia la dieta dell'assunzione di cibo e monitorane la qualità. Elimina i cibi grassi, dannosi e innaturali. Mangia più frutta e verdura fresca di stagione;
  • Sbarazzarsi delle cattive abitudini, escludere anche alcol e fumo;
  • Monitorare il tempo e vestirsi in modo appropriato;
  • Elimina cappelli e elastici per capelli troppo stretti.

Video sul dolore vicino alle radici dei capelli

In questo video, un tricologo ti spiegherà perché dovresti prestare attenzione al dolore del cuoio capelluto:

Il cuoio capelluto fa male quando viene toccato

Se il cuoio capelluto fa male quando viene toccato, possono esserci diversi motivi: dalle caratteristiche fisiologiche alla selezione impropria di un copricapo o stile di vita.

La localizzazione delle sensazioni è annotata in una o più aree.

Le opzioni per risolvere un tale problema dipendono dalla causa che lo ha causato..

Da quanto tempo soffri di questa sindrome del dolore??

  • Diversi giorni (25%, 627 Voti)

Votanti totali: 2 508

  • Perché il cuoio capelluto fa male quando viene toccato
  • La prima categoria - stato psico-emotivo
  • Il secondo è ragioni cosmetologiche o quotidiane
  • Terzo: caratteristiche fisiologiche
  • Per quali motivi mal di testa e cuoio capelluto in un unico posto
  • Cosa fare se il cuoio capelluto fa male da un lato
  • Quale medico contattare
  • Medicinali e pillole sicuri
  • Gruppi di farmaci efficaci per attacchi di dolore episodico
  • Trattamento del decorso cronico della malattia

Perché il cuoio capelluto fa male quando viene toccato

Fondamentalmente, ci sono 3 tipi di fattori che provocano dolore e disturbi.

Questi includono:

  1. Psicologico o emotivo;
  2. Cosmetologia o casa;
  3. Fisiologico.

Gli esperti concordano sul fatto che uno sfondo emotivo instabile è considerato la causa principale di sensazioni spiacevoli..

Per determinare con precisione il tipo di fattore che ha causato il disagio, è necessario capire cosa si applica a ciascuno di essi..

La prima categoria - stato psico-emotivo

Se il carattere della personalità differisce in impulsività e instabilità, allora ci sono molte più lamentele di dolore nell'area della testa. Ciò è associato a stress frequenti, ansia, sbalzi d'umore e stress mentale prolungato..

A causa dello stress, una persona sperimenta una maggiore perdita di capelli. È accompagnato da indolenzimento del cuoio capelluto quando viene toccato, che è localizzato in un'area specifica o su tutta la superficie.

Il secondo è ragioni cosmetologiche o quotidiane

Se la pelle sembra tirare quando la tocchi o quando ti pettini, ciò potrebbe essere dovuto a un copricapo scomodo / stretto, a un'acconciatura troppo stretta. Si dovrebbe prestare maggiore attenzione all'uso di prodotti per la cura dei capelli, la scarsa qualità o l'uso di un prodotto scaduto influisce negativamente sui capelli.

I sintomi includono:

  • Eruzione cutanea;
  • Prurito, irritazione;
  • Forfora, desquamazione;
  • La perdita di capelli;
  • Ottusità e doppie punte.

Lo shampoo frequente, l'uso di acqua calda fa male alla pelle.

Qualsiasi prodotto cosmetico, indipendentemente dal prezzo e dalla qualità, può causare una reazione allergica, che provoca l'algia della pelle.

Terzo: caratteristiche fisiologiche

Questa categoria include la presenza di cattive abitudini, una corretta alimentazione e il mantenimento di uno stile di vita sano. La carenza di vitamine, il sistema immunitario debole e altre cause causano mal di testa.

Le caratteristiche individuali, la predisposizione ereditaria influenzano la probabilità di dolore.

Per quali motivi mal di testa e cuoio capelluto in un unico posto

Se la pelle fa male quando viene toccata solo in una parte, il motivo potrebbe essere uno stile stretto, una lunga coda di cavallo, trecce. Ma succede che anche con un taglio di capelli corto, donne e uomini lamentano dolore in quest'area..

Perché la testa e la pelle possono ferire in un punto:

  • Danno meccanico: ferita, abrasione, ematoma;
  • Reazione allergica;
  • Copricapo abbinato in modo errato;
  • A causa dell'immobilità prolungata;
  • Surriscaldamento o ipotermia;
  • Cambiamenti improvvisi nella pressione sanguigna;
  • Puntura d'insetto - zanzara, insetto, zecca;
  • Vasospasmo.

Se una persona ha una malattia di nevrastenia, allora fa male più spesso nella parte posteriore della testa, della fronte o delle tempie.

Il dolore in una certa area può indicare tali violazioni: nella regione delle tempie e della fronte - all'ipotensione, nella parte posteriore della testa - all'ipertensione e se fa male vicino alla base del cranio - un segno di osteocondrosi.

Nel luogo in cui è localizzata la sensazione spiacevole, c'è un tumore intracranico, che un medico può diagnosticare.

Cosa fare se il cuoio capelluto fa male da un lato

Se la causa era un'acconciatura stretta, massaggiare la pelle con una spazzola morbida aiuterà ad alleviare il sintomo..

Per sbarazzarsi di sensazioni spiacevoli, puoi creare una maschera per capelli al sale. Per fare questo, il sale viene applicato alle radici, strofinato delicatamente e lavato via con acqua tiepida dopo un paio di minuti. Il metodo viene utilizzato a condizione che non ci siano ferite, irritazioni e arrossamenti del cuoio capelluto..

Nel caso in cui la seborrea, funghi o altre malattie dermatologiche siano i colpevoli, vengono prescritti agenti antimicotici (shampoo, lozioni, gel, unguenti). Se l'algia è causata da una reazione allergica, gli antistaminici devono essere utilizzati internamente (sotto forma di gocce, compresse) e localmente (sotto forma di unguenti, creme).

Non c'è bisogno di auto-medicare! Tutti i farmaci sono prescritti da un medico a seconda del fattore che ha provocato la malattia.

Quale medico contattare

Spesso, dopo uno sforzo fisico o uno sforzo mentale, le persone si sentono peggio. La natura del dolore può essere variata. Possibile spremitura, pressione, pulsante, dolore a un lato della testa.

Il dolore durante lo sforzo è spesso di natura funzionale. Possono sorgere per molte ragioni:

  • Cambiamenti di temperatura e pressione atmosferica;
  • Stress durante l'attività fisica;
  • Calore e soffocamento nella stanza;
  • La disidratazione è spesso la causa del mal di testa;
  • Cibo abbondante prima dell'esercizio;
  • Le persone in sovrappeso spesso soffrono di ipossia durante l'esercizio.

La probabilità di malattia è maggiore nelle persone con una specialità: programmatore, contabile, autista, che trascorrono molte ore al computer o sforzano costantemente i muscoli degli occhi e del collo.

L'appuntamento principale dovrebbe essere fissato da un terapista. Condurrà un esame generale, misurerà la pressione sanguigna, scriverà le indicazioni per i test e farà riferimento a specialisti ristretti..

Con disagio nella zona della testa e del collo, è bene avere un tonometro domestico, con il quale è possibile monitorare i picchi di pressione in diverse situazioni di vita. L'aumento della pressione sanguigna dopo l'esercizio fisico può spesso causare dolore..

Il medico si rivolge all'otorinolaringoiatra per escludere otite media cronica, sinusite o infiammazione dei seni mascellari (sinusite).

Il medico può dare un rinvio all'optometrista per identificare i cambiamenti nel fondo e possibili difetti visivi.

La maggior parte delle cause di disagio alla testa sono associate a sintomi neurologici, pertanto un neurologo è coinvolto nel trattamento di malattie accompagnate da dolore nella sindrome della testa.

Medicinali e pillole sicuri

Quando si pianifica una visita da un medico, il paziente deve essere pronto a rispondere alle domande, con quale frequenza si verifica la sindrome del dolore e qual è la sua intensità. Ciò aiuterà il medico a sviluppare le corrette tattiche di trattamento..

Gruppi di farmaci efficaci per attacchi di dolore episodico

I medicinali per il trattamento di questa patologia sono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Hanno un effetto analgesico, alleviano l'infiammazione, eliminano il gonfiore.

  • Ibuprofene 400 mg al giorno;
  • Ketoprofene 100 mg / s;
  • Naprossene-500 mg / s;
  • Meloxicam-7,5-15 mg / s;
  • Celecoxib-200 mg / s.

La maggior parte dei FANS ha un effetto collaterale negativo: con un uso prolungato, influenzano negativamente gli organi del tratto gastrointestinale, fino allo sviluppo di gastrite da farmaco.

Medicinali Meloxicam e Celecoxib sono farmaci di nuova generazione che non hanno un effetto negativo sul tratto gastrointestinale. Gli svantaggi dell'utilizzo di questi farmaci includono un prezzo relativamente alto..

Gli analgesici sono spesso usati a casa per alleviare un attacco. Non curano la malattia, ma alleviano solo il dolore. I farmaci di questo gruppo sono adatti per il sollievo delle crisi episodiche, ma il loro uso sistematico porta alla comparsa della sindrome abusale.

Con un attacco di dolore, puoi prendere Paracetamol-100 mg, Citramon, Analgin-500 mg o Mig 200-400 mg.

Se l'esame rivela la comparsa di cefalea dopo l'esercizio a causa dell'aumento della pressione sanguigna, il medico prescriverà farmaci prescritti in una fase iniziale dello sviluppo dell'ipertensione. Questi includono: vasodilatatori, ACE inibitori, diuretici, calcio-antagonisti.

L'autosomministrazione di farmaci antipertensivi è inaccettabile. L'automedicazione porta a conseguenze disastrose.

Con la tensione muscolare, come parte di un trattamento complesso, vengono utilizzati farmaci del gruppo miorilassante. Rilassano i muscoli spasmodici della testa e del collo, alleviando il dolore di natura spastica e aiutano a ripristinare il flusso sanguigno.

  • Mydocalm-150-450 mg al giorno;
  • Sirdalud (tizanidina) -4 mg / s;
  • Baclofen-15 mg / s.

Come parte di un trattamento complesso, vengono spesso prescritti farmaci nootropici: Phenibut, Nootropil, Glycine. I nootropi hanno un effetto attivante sulla funzione cerebrale, aumentano la sua resistenza ai fattori dannosi. I farmaci migliorano la circolazione cerebrale, eliminano le conseguenze di lesioni cerebrali traumatiche.

I sedativi in ​​combinazione con i farmaci di base portano al rilassamento muscolare e alla diminuzione del tono vascolare. L'assunzione di tranquillanti può aiutare ad alleviare il dolore, ma questo tipo di farmaco provoca rapidamente dipendenza da farmaci con astinenza.

Sedativi che non creano dipendenza: Afobazol, Atarax; tinture alcoliche di valeriana, motherwort, radice di Maryina.

Per gli attacchi gravi, viene utilizzata una combinazione di farmaci: Sirdalud 2 mg + Aspirina 500 mg o Analgin 250 mg + sedativo.

L'uso di complessi vitaminici del gruppo B. Le vitamine B1, B6, B12 hanno un effetto benefico sul sistema nervoso centrale, ripristinano la struttura dei tessuti nervosi. I complessi vitaminici sono spesso prescritti: Neuromultivitis, Milgamma, Neurovitan.

Se gli attacchi di dolore vengono ripetuti più di 10 volte al mese, viene prescritto un ciclo di trattamento con ibuprofene alla dose di 400 mg al giorno per 2-3 settimane e trattamento con miorilassanti per 2-4 settimane.

Non esiste un unico schema per alleviare la sindrome del dolore. A seconda del motivo, ogni paziente necessita di una selezione individuale di farmaci.

Trattamento del decorso cronico della malattia

A volte la cefalea diventa cronica. I dolori tormentano ogni giorno, continuamente, con vari gradi di intensità.

Molto spesso viene prescritta amitriptilina 10-100 mg / s, la dose viene aumentata gradualmente. Il farmaco allevia bene il dolore, ma ha molti effetti collaterali negativi, crea dipendenza.

In alternativa, vengono prescritti inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina: Fluoxetina, Paroxetina, Sertralina. Il corso del trattamento è di almeno 2 mesi. Questi farmaci sono meno tossici.

Oltre a prescrivere la terapia farmacologica, il medico consiglierà il massaggio, un corso di fisioterapia o l'agopuntura.

Consiglia un analgesico / analgesico:

La pelle della testa sotto i capelli fa male quando viene toccata

Ogni persona ha avuto mal di testa almeno una volta nella vita. È provocato da sovraccarico emotivo, stress, mancanza di sonno, stanchezza. Ma c'è un altro tipo di mal di testa che poche persone sperimentano. Si verifica quando tocchi il cuoio capelluto. Qual è la ragione del suo aspetto, solo un medico può determinare, dopo un esame approfondito, poiché ci sono molte ragioni per il suo verificarsi.

Perché il cuoio capelluto sotto i capelli fa male quando viene toccato?

Sensazioni spiacevoli al tatto possono insorgere sia per ragioni patologiche (infezioni fungine, foruncolosi, malattie del sistema cardiovascolare, ecc.), Che sotto l'influenza di altri fattori negativi (cura impropria dei capelli, stress). Nel primo caso, ci sono ulteriori sintomi della malattia sottostante, come prurito, picchi di pressione sanguigna, sensazione di compressione del torace, tachicardia. Se sono disponibili, non dovresti esitare a visitare un medico, poiché ciò può portare a tristi conseguenze..

Capelli naturalmente pesanti

Spesso la causa delle sensazioni dolorose sono i capelli stessi, che hanno anche il loro peso. Se sono lunghi e spessi, questo porta a una tensione costante della pelle, che alla fine porta a sensazioni spiacevoli.

La soluzione al problema è una cosa: tagliare i fili. Non è affatto necessario cambiare radicalmente la tua pettinatura. Basta tagliare, circa 4-5 cm, se sono troppo spessi, puoi diradarli.

Acconciature troppo strette

Quando i capelli vengono tirati con forza, i follicoli piliferi vengono danneggiati e la maggior parte di essi cambia la direzione della loro crescita, il che provoca dolore al cuoio capelluto quando viene toccato. C'è solo un modo per cambiare la situazione: perdere i capelli più spesso e lasciarli riposare..

Separazioni artificiali

Le donne modellano i capelli ogni giorno e lo fanno in direzioni diverse per cambiare leggermente la loro immagine. Le trame artificiali costringono i fili a "giacere" nella posizione in cui sono stati fissati. Di conseguenza, la direzione dei capelli cambia, i loro follicoli piliferi vengono feriti. Se una persona inizia a preoccuparsi di sensazioni dolorose sul cuoio capelluto, questo è il primo segno che è ora di smettere di sperimentare. Devi fare una separazione regolare e uniforme al centro o pettinare i capelli all'indietro.

Indossare cerchi e copricapo

L'uso frequente di cerchi e cappelli danneggia il cuoio capelluto, alterando la microcircolazione del sangue nei tessuti, bloccando i pori e l'apporto di ossigeno alle cellule. Di conseguenza, non c'è solo dolore al tatto, ma aumenta anche il rischio di sviluppare altre malattie dermatologiche. Pertanto, i tricologi raccomandano di abbandonare l'uso quotidiano dei cerchi e di indossare cappelli non più di 3-4 ore al giorno..

Colorazione frequente

Le vernici contengono molte sostanze chimiche che avvelenano le cellule della pelle. Quando li si utilizza, possono comparire ustioni, irritazioni e persino piaghe, il che porta alla comparsa di sensazioni dolorose. Ma il più pericoloso è considerato un cambiamento di colore cardinale, quando il pigmento naturale viene sbiadito per una rapida transizione dalle tonalità scure a quelle chiare e viceversa..

Lesione al cuoio capelluto

Quando toccare la testa provoca dolore, è necessario sentire ed esaminare attentamente la pelle (possono farlo parenti stretti o amici). Possono verificarsi sensazioni spiacevoli a causa della presenza di ferite, graffi, brufoli, graffi. In caso di danni, è necessario eseguire una serie di procedure mediche (ad esempio, utilizzare decotti e infusi a base di erbe per lavare o unguenti curativi). Ma se ci sono forti gonfiori, arrossamenti, suppurazione, l'automedicazione è inaccettabile. Tali sintomi indicano la penetrazione dell'infezione nella ferita e richiedono cure mediche..

Ipotermia

Ogni organismo reagisce a modo suo ai cambiamenti delle temperature esterne. Per alcuni, il dolore quando si tocca il cuoio capelluto si verifica spesso con un improvviso scatto di freddo. In genere, questo è il periodo dall'autunno alla primavera. In estate, anche i condizionatori d'aria possono causare disagio di tanto in tanto. Per rimediare alla situazione, è necessario proteggere il corpo dalle basse temperature..

Fatica

Stress, ansia, sovraccarico emotivo - secondo i medici, possono provocare la comparsa di dolori da spremitura, che sono chiamati "casco nevrastenico". Per eliminarli si consiglia di utilizzare tisane, infusi e decotti lenitivi.

Gli antidepressivi dovrebbero essere evitati. Possono creare dipendenza. Sono prescritti solo in casi gravi. Se le tisane regolari non ti aiutano a calmarti, puoi prendere l'estratto di valeriana. Allevia lo stress e migliora il sonno..

Cosa fare quando il cuoio capelluto fa male

Esistono diversi modi per alleviare il dolore senza farmaci. Questa è una doccia, asciugacapelli, medicina alternativa.

Doccia

I getti d'acqua migliorano la circolazione sanguigna e riportano i bulbi nella loro posizione naturale. Meglio usare acqua calda o contrastante, ma non calda. Le alte temperature possono danneggiare i capelli. Mentre fai la doccia, puoi massaggiare bene la testa e lavarla con lo shampoo per rimuovere le particelle di sudore, grasso e sporco.

Utilizzando un asciugacapelli

Se il dolore è causato da una cattiva circolazione e la doccia non aiuta, puoi usare un asciugacapelli. È necessario attivare la modalità lenta con la fornitura di aria calda (non calda). Sotto il suo flusso, la pelle si riscalderà, la circolazione sanguigna aumenterà, il disagio diminuirà.

Trattamento con rimedi popolari

Puoi anche sbarazzarti del dolore sul cuoio capelluto sotto i capelli con l'aiuto di rimedi popolari. Ma questo metodo aiuterà solo se la comparsa di sintomi spiacevoli non è associata a patologie..

Peeling al sale

Devi prendere 20 g di sale marino tritato o normale sale da tavola. Mescolalo in un rapporto 1: 1 con balsamo per capelli. La miscela finita deve essere strofinata sulle radici con leggeri movimenti circolari per 2-3 minuti, quindi tenerla per altri 3-5 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida. Tale procedura migliorerà la circolazione sanguigna locale, rimuoverà le cellule morte e ridurrà il dolore..

Infuso di ortica

Rafforza i follicoli piliferi, allevia l'infiammazione, migliora la circolazione sanguigna. Per preparare l'infuso, avrai bisogno di 2 cucchiai. ortiche. Le materie prime devono essere versate in 1 litro di acqua bollente, coperte con un coperchio, messe in un luogo caldo per l'infusione per 30-40 minuti. Filtrare l'infuso finito, versarlo in una bacinella, diluire con acqua tiepida in rapporto 1: 3. Per alleviare le sensazioni dolorose, è necessario immergere la testa nella soluzione preparata per 3-5 minuti in modo che la pelle sia completamente coperta di liquido.

Preparazioni per farmacie

I farmaci antidolorifici vengono utilizzati per alleviare il dolore, ad esempio:

  • Nurofen;
  • Baralgin;
  • Nise;
  • Tempalgin.

Tuttavia, tali fondi possono essere prelevati per non più di 5 giorni. Un altro svantaggio è l'azione temporanea..

Fino a quando la causa non sarà eliminata, non sarà possibile liberarsi del dolore per sempre. Pertanto, prima di assumere antidolorifici, devi assolutamente visitare un medico per chiarire la diagnosi..

Efficace massaggio alla testa

Il massaggio migliora il flusso sanguigno alle cellule e riduce il dolore. Puoi farlo da solo. Per fare ciò, con leggeri movimenti circolari con la punta delle dita, è necessario spostarsi dalla parte posteriore della testa fino alla corona, quindi indietro. I movimenti dovrebbero essere fluidi, senza una pressione brusca. Si consiglia di massaggiare per almeno 5 minuti.

Maschere utili per cuoio capelluto e capelli

La causa principale delle sensazioni dolorose quando si tocca il cuoio capelluto è la cattiva circolazione sanguigna. Per migliorarlo, si consiglia di eseguire le seguenti maschere 1-2 volte a settimana:

  • Mostarda. Devi mescolare la senape secca con l'olio di ricino (1 cucchiaio ciascuno), aggiungere il tuorlo d'uovo. Se il composto è troppo denso, puoi diluirlo con un po 'd'acqua tiepida. La maschera viene applicata solo sul cuoio capelluto. Dall'alto, i capelli sono avvolti in plastica e un asciugamano. Conserva la maschera per non più di 10 minuti, altrimenti potresti scottarti. Risciacquare con acqua fredda.
  • Con pepe rosso. Devi prendere 1-2 cucchiai. qualsiasi olio vegetale, aggiungi un pizzico di peperoncino. Distribuire la miscela risultante sul cuoio capelluto e lasciare agire per 5-10 minuti. Risciacquare con acqua tiepida e shampoo.

Cosa fare se il cuoio capelluto fa male e i capelli cadono

Se le sensazioni dolorose sono accompagnate da un'abbondante perdita di capelli, dovresti andare immediatamente dal medico. Tali sintomi indicano lo sviluppo di processi patologici nel corpo. Possono essere causati da:

  • disturbi ormonali;
  • disordini metabolici;
  • avitaminosi;
  • infezioni fungine;
  • malattia cardiovascolare;
  • distonia vegetativa-vascolare, ecc..

Misure preventive

Per evitare la comparsa di dolore quando si tocca il cuoio capelluto, è necessario:

  • studiare attentamente la composizione dei prodotti cosmetici per capelli acquistati per la prima volta al fine di prevenire il verificarsi di reazioni allergiche;
  • scegli i cappelli per taglia;
  • non usare pettini duri;
  • rifiutare di indossare i cerchi;
  • non fare acconciature strette;
  • fornire al corpo le vitamine e i minerali necessari, che consentono di effettuare una corretta alimentazione;
  • evitare lo stress e l'ipotermia.

Ma la misura preventiva più importante è visitare i medici in tempo e non trascurare le loro raccomandazioni..

Il cuoio capelluto fa male: 10 cause comuni e modi per sbarazzarsi del dolore

Hai mai sentito la strana frase "i capelli fanno male"? Naturalmente, non stiamo parlando dei capelli stessi, ma del cuoio capelluto. Molti soffrono di tale dolore. A volte dura per settimane o addirittura mesi. Ogni tocco della pelle provoca sofferenza che interferisce con la capacità di svolgere le attività quotidiane. È persino difficile per una persona dormire a causa del tocco del cuscino. Discuteremo le cause del dolore e come evitarlo..

Ti senti male adesso? Quindi scorri verso il basso fino alla fine e utilizza le misure antidolorifiche di emergenza. Dopo averli applicati, leggi l'articolo per scoprire le cause e sbarazzartene in futuro..

Cause di dolore al cuoio capelluto e misure preventive

1. Acconciature strette

Quando l'acconciatura tira i capelli, i follicoli piliferi possono essere danneggiati e cambiare direzione. Provocherà dolore alla pelle.

Soluzione: sciogli i capelli spesso. Se indossi code e trecce durante il giorno, sciogli i capelli di notte e pettinali prima di andare a letto. Riposa il cuoio capelluto.

2. Separazione innaturale

Adoriamo tutti le belle acconciature, ma molte di loro hanno separazioni dannose per la pelle. Prendi, ad esempio, la separazione laterale dai popolari tagli di capelli bob e longbob. A causa loro, i bulbi sono costantemente feriti e la direzione della crescita dei capelli cambia..

Soluzione: cambia le partizioni. Non indossare la stessa separazione ogni giorno. Tornato a casa, pettina i capelli all'indietro o fai una separazione regolare regolare al centro.

3. La gravità dei capelli

Durante il periodo in cui avevo i capelli folti fino al coccige, soffrivo spesso di dolori insopportabili. A volte volevo solo strapparmi i capelli nel senso letterale della parola. Essendo andato fuori di testa, mi sono tagliato la treccia, ho fatto un taglio di capelli corto sotto il "folletto" e (ecco!) La mattina dopo mi sono svegliato senza mal di testa.

Soluzione: accorcia i capelli. Certo, non è necessario cambiare drasticamente il taglio di capelli, ma taglia i capelli di tanto in tanto. Per esperienza dirò: la falce di Rapunzel non vale il tormento.

4. Indossare cerchi e copricapo

Sotto la pressione di cappelli e cerchi, anche la pelle viene ferita. Inoltre, i pori possono ostruirsi, il flusso sanguigno e l'apporto di ossigeno vengono interrotti..

Soluzione: usa il copricapo meno spesso. È meglio rifiutare i cerchi finché il dolore non si attenua. I cappelli devono essere lavati il ​​più spesso possibile per evitare che lo sporco entri in contatto con la pelle. Di ritorno dalla strada, togliti il ​​cappello e pettina i capelli.

5. Colorazione frequente

I cosmetologi ritengono che l'uso frequente di coloranti chimici possa anche provocare dolore alla pelle. Ciò è particolarmente vero per un cambiamento radicale nel colore dei capelli, quando il loro pigmento naturale viene sbiadito per passare da bruna a bionda o per creare ombre multicolori.

Soluzione: non tingere i capelli a meno che non sia assolutamente necessario. Anche molte celebrità non si vergognano dei capelli grigi e delle radici ricresciute. Puoi mascherare i capelli grigi e le radici con acconciature e accessori. Se hai ancora bisogno di tingere i capelli, prova a usare sostanze naturali, ad esempio coloranti composti con l'henné.

6. Trauma cutaneo

Senti il ​​cuoio capelluto delicatamente o chiedi a un membro della famiglia di esaminarlo. Ci sono ferite, graffi o brufoli? La pelle potrebbe essere stata pettinata con le unghie o con uno spazzolino dai denti affilati. L'infezione potrebbe essere penetrata nelle ferite.

Soluzione: eseguire le procedure di trattamento. Risciacquare i capelli con decotti alle erbe con effetto antisettico. Cerca di non graffiare la pelle o di usare spazzole traumatiche.

7. Ipotermia

A causa di un forte scatto di freddo, può verificarsi anche dolore alla pelle. Per molti, il disagio appare durante i periodi autunno-inverno-primavera. In estate i dolori scompaiono, ma possono ripresentarsi a causa dell'aria condizionata.

Soluzione: evitare il freddo. Ricordi le urla di tua madre "Mettiti il ​​cappello"? I cappucci salveranno la tua testa dall'ipotermia e dal conseguente dolore. Ricordati di lavarli e pettinarti i capelli tra un cappello e l'altro. Evita le correnti fredde dai condizionatori d'aria.

8. Stress

Secondo i medici, lo stress può causare dolori lancinanti, chiamati il ​​"casco dei nevrastenici".

Soluzione: prendi dei sedativi e dormi a sufficienza. Non è necessario (e non auspicabile) usare attivamente gli antidepressivi, perché fanno più male che bene. Meglio calmarsi con utili rimedi erboristici (camomilla, melissa, ecc.). Abituati agli esercizi di respirazione yoga e medita spesso. Non privarti affatto del sonno. Soprattutto, ricorda che ogni persona nella vita ha difficoltà, ma siamo tutti abbastanza forti per superarle. Tutte le difficoltà sono temporanee. Qualunque sia il disastro, ripeti le parole del grande saggio Salomone: "E questo passerà!".

9. Mestruazioni

Secondo le statistiche, le donne sono più soggette a mal di testa rispetto agli uomini, compreso il dolore nell'area della pelle. Si ritiene che uno dei motivi possano essere giorni critici e non stiamo parlando solo di emicrania, ma anche di una condizione dolorosa della pelle..

Soluzione: migliora la tua salute. Appena prima e durante il ciclo, usa gli stessi metodi usati per affrontare lo stress. Non sarà superfluo rinunciare per un po 'a prodotti dannosi. Una sana alimentazione è la chiave del benessere.

10. Infiammazione dei nervi

In qualità di sfortunato proprietario della paralisi di Bell, dirò che tali malattie sono spesso accompagnate da un terribile dolore nell'area delle radici dei capelli..

Soluzione: applicare massaggi e impacchi riscaldanti. Una visita al bagno turco darà un risultato meraviglioso. Il massaggio non deve essere intenso; è sufficiente massaggiare delicatamente viso, testa, collo e spalle un paio di volte al giorno. Riscalderà il corpo, allevia il dolore e migliora il flusso sanguigno..

Misure di emergenza

1. Doccia

Fai una doccia: massaggiare getti d'acqua migliorerà la circolazione sanguigna e riporterà i bulbi nella loro posizione normale. L'acqua dovrebbe essere leggermente contrastante (calda, fredda, calda e infine di nuovo fredda) o molto calda, ma non calda. Puoi massaggiare i capelli e lavarli con lo shampoo per eliminare sporco, sudore e olio.

2. Asciugacapelli

Se il problema è nei vasi e non puoi fare la doccia ora, riscaldati la testa con un asciugacapelli. Accendilo lentamente con un getto d'aria caldo (non bollente).

3. Impacchi caldi alle erbe

Il mio metodo preferito sono gli impacchi alle erbe. Corteccia di quercia al vapore, camomilla o altre erbe salutari. Versate il brodo in una ciotola e coprite con acqua tiepida (1 bicchiere di brodo per qualche litro d'acqua). Abbassa la testa nella bacinella in modo che l'acqua copra la pelle. Massaggia la testa per circa cinque minuti. A proposito, le erbe rinforzano i capelli. Tuttavia, tieni presente che alcune erbe possono cambiare il colore dei tuoi capelli..

Dopo le procedure, pettina i capelli, non lasciare l'asciugamano sulla testa per molto tempo. Crea una coda di cavallo leggera o una treccia sciolta, o meglio ancora, lascia i capelli sciolti. Prenditi cura della tua salute e lascia che il dolore vada via!