Come lavare correttamente i capelli dopo la tintura per mantenere il colore

Perm

Imparare a mantenere una ricca tonalità di capelli fino alla prossima visita dallo stilista.

Il problema più comune (e triste - tenendo conto del tempo e del denaro speso) che incontriamo dopo la tintura non è il cuoio capelluto irritato e le doppie punte, ma un colore opaco e opaco. Il partner creativo di L'Oréal Professionnel, Alexei Nagorskiy, ha spiegato come prendersi cura dei capelli tinti in modo che dopo 10 giorni non dovrai pentirti di essere andato in salone. Gli abbiamo posto le 5 domande più importanti sulla protezione del colore e abbiamo ricevuto risposte esaurienti..

Perché la vernice viene sbiadita molto rapidamente?

La colorazione è un processo chimico in cui il pigmento naturale nella struttura del capello viene sostituito con uno artificiale. La tintura non può essere sui capelli indefinitamente: sono costantemente esposti a stress meccanici troppo forti, a causa dei quali le particelle artificiali "cadono" gradualmente, lasciandoli privi di pigmento.

La base su cui viene applicata la tintura e le condizioni dei capelli sono le cose primarie a cui prestare attenzione prima di tingere..

Sui capelli porosi e / o danneggiati, la tintura tiene il peggio di tutti, poiché le loro squame sono aperte e il pigmento semplicemente non ha dove stare. Su capelli sani (e ancor più incontaminati da esperimenti chimici) durerà più a lungo (leggi anche: "I problemi di capelli si verificano anche nelle principesse (impariamo dai loro errori)"). La ritenzione del colore dipende anche dalla complementarità della tonalità naturale e della tonalità di colore. Se i tuoi capelli sono biondo scuro e li hai tinti di cioccolato, con la dovuta cura puoi mantenere il colore fino alla successiva tintura programmata (3-4 settimane). Con cambiamenti radicali ─ passare da una base scura a una chiara e viceversa ─ mantenere il risultato è molte volte più difficile.

La durata di un colore dipende dal costo della vernice??

Sì, ma forse non nel modo in cui pensavi. I coloranti domestici sono in realtà più persistenti dei coloranti professionali. Le pitture da salone, anche molto persistenti, contengono meno pigmento di quelle ordinarie “casalinghe”: si intende che il parrucchiere-stilista raccoglie il colore da più tonalità di tintura, e non tinge i capelli su tutta la lunghezza e profondità con un solo colore. In generale, le tonalità dorate e marroni sono meglio mantenute sui capelli e il rosso, il rosso e il biondo freddo hanno un livello di durata inferiore..

I prodotti Save color sono un espediente?

Assolutamente no. I prodotti per capelli colorati mantengono il loro colore: contengono siliconi idrosolubili che avvolgono i capelli e impediscono al pigmento di lasciarli rapidamente. È bene usare shampoo senza solfati, che detergono delicatamente i capelli, lavando al minimo il pigmento artificiale.

Bene, la regola più importante è usare la bilancia per mantenere i capelli della stessa marca della tintura (non importa che tipo di tintura fosse: professionale o casalinga). I produttori, creando prodotti, seguono la ricetta e la combinazione dei componenti nella linea colorante e aggiuntiva. Non puoi mantenere una colorazione professionale a un buon livello con shampoo e maschere del mercato di massa ─ rimarrai rapidamente deluso e, di conseguenza, incolperai lo stilista.

Quali prodotti per la cura devono avere a casa per coloro che si tingono regolarmente i capelli?

  • Shampoo per capelli colorati - utilizzare ad ogni lavaggio;
  • Maschera - 1-2 volte a settimana;
  • Balsamo o qualsiasi trattamento wash-off - ogni volta che ti lavi i capelli (ma non il giorno in cui usi la maschera);
  • Cura indelebile - dopo ogni shampoo;
  • Protezione termica - prima dell'asciugatura e dell'acconciatura.

È ideale quando questo must have è completato da speciali agenti coloranti: i loro pigmenti riempiono i vuoti formati dopo aver lavato il colore con una tintura simile e aiutano a resistere in modo relativamente indolore fino a 1,5 mesi dopo la tintura.

Come prendersi cura adeguatamente dei capelli colorati?

La cura successiva dopo la colorazione è di grande importanza per la conservazione del colore. Tutti i prodotti per la ricostruzione dei capelli riducono il livello di durabilità della tintura, quindi, subito dopo la tintura "fresca", i capelli non hanno bisogno di essere ripristinati (anche se lo richiedono, bisogna aspettare un po '). Per tutti i tipi di colorazione sono adatte linee nutrienti e idratanti, ma non ripristinano la qualità dei capelli.

Cura dei capelli colorati

Prendersi cura dei capelli colorati: cosa è importante sapere

Posso lavarmi i capelli il primo giorno dopo la colorazione e, in generale, quanto spesso dovrei farlo? Hai bisogno di shampoo speciali per capelli colorati o è marketing? Quali maschere si possono realizzare e quando far durare il colore? In generale, in che modo la cura dei capelli colorati differisce dal solito?

Un giro di domande da porre al parrucchiere mentre applicava la composizione alle ciocche. Ma non è troppo tardi per imparare le basi della corretta cura dei capelli colorati.!

Perché hai bisogno di cure speciali per i capelli colorati

Ricordiamo cosa succede durante la colorazione persistente.

Questo è un processo di ossidazione chimica durante il quale il colorante penetra il più in profondità possibile nella struttura del capello, in uno strato chiamato corteccia. Affinché le scaglie protettive della cuticola lascino entrare le molecole, il maestro prepara una composizione speciale, che non è ancora dipinta nel senso comune. Tra gli altri componenti, la composizione contiene molecole di colorante (ancora incolori) e alcali. L'umidità e gli alcali ammorbidiranno e apriranno le squame. Quindi, nella corteccia, avviene il processo di formazione di un pigmento colorante, quindi la chiusura delle squame.

L'aggressività di una reazione chimica (danno alla vernice) dipende da diversi fattori:

  • tipo di capelli: più la bacchetta è rigida e indisciplinata, più alcali saranno necessari per aprire la cuticola;
  • tono: maggiore è il numero di sfumature tra il colore originale e il colore desiderato, maggiore sarà la chimica necessaria per formare il pigmento colorante.

Pertanto, i capelli subiscono stress più volte e dopo la procedura hanno un grande bisogno di cure attente e adeguate. La semplice pulizia e l'idratazione standard non sono sufficienti per loro, perché le squame della cuticola sono molto difficili da sigillare. Gli strumenti professionali lo fanno meglio..

Inoltre, i prodotti da salone aiutano a preservare il colore e a far brillare i capelli. È nel nostro interesse: puoi allungare leggermente il tempo fino alla prossima visita dal parrucchiere.

Regole di base per la cura dei capelli dopo la tintura

Milioni di ragazze sono sicure di prendersi cura dei propri capelli, ma i parrucchieri sono arrabbiati: questo è tutt'altro che vero. Non basta acquistare un buon shampoo consigliato o venire in salone per colorare, la cura deve essere completa e olistica. Comprende tutte le attività quotidiane: lavaggio, asciugatura, styling, taglio, nutrizione e restauro..

I professionisti danno un consiglio: quale dovrebbe essere la cura dei capelli in modo che il colore sia preservato a lungo e i ricci siano vivaci e lucenti.

  • Non lavarti i capelli dopo aver dipinto lo stesso giorno
    È necessario dare il tempo al pigmento colorato per ottenere un punto d'appoggio il più profondo possibile negli strati interni del fusto del capello, altrimenti si sbiadirà rapidamente, il che significa che il colore diventerà sbiadito e poco appariscente. Pertanto, il primo lavaggio, così come l'uso di styling, pinze calde o asciugacapelli (tutto ciò che rivela le squame dell'asta) è meglio posticipare di un paio di giorni. Un'eccezione! Se avverti un prurito persistente del cuoio capelluto e non scompare durante il giorno, dovresti lavarti i capelli - forse la vernice era troppo caustica e ha causato una reazione allergica o irritazione. Subito dopo la colorazione, il parrucchiere risciacquerà i ricci con prodotti speciali che rimuoveranno bene tutti i residui di chimica e aiuteranno a chiudere le squame della cuticola in modo che il colore rimanga più a lungo. Questo è sufficiente per i primi due o tre giorni..
  • Non lavarti i capelli tutti i giorni
    A questo punto vale la pena descrivere perché non vale la pena lavarsi tutti i giorni, quale dovrebbe essere la temperatura dell'acqua
  • Acquista shampoo e balsamo per capelli colorati
    Gli alcalini sono utili, ma gli acidi devono essere neutralizzati
  • Non surriscaldare i capelli
    Il sole, le pinze calde e un asciugacapelli possono seccare i capelli in modo impercettibile, ma fortemente. Succede come segue. Nello stato normale (se i capelli sono sani e abbastanza morbidi), la cuticola aderisce perfettamente al fusto. Sotto l'influenza dell'acqua, le squame si aprono, ancora di più dall'alta temperatura. Quindi, un asciugacapelli caldo, una pinza sui riccioli umidi e, peggio di tutto, il sole splendente sui capelli inumiditi con l'acqua salata del mare, portano danni irreparabili. La canna si secca, perde la sua vitalità, diventa fragile. I prodotti per lo styling surriscaldati, un cappello e un fazzoletto sono i migliori amici delle ragazze in estate!
  • Non utilizzare maschere idratanti
  • Rinnova la lunghezza dei capelli
  • Non dormire con la testa bagnata

Quale shampoo scegliere per capelli colorati

I parrucchieri ti esortano a passare davanti agli scaffali con prodotti per capelli nei normali mercati di massa. Questi shampoo e maschere non possono essere di alta qualità per un motivo: lo sviluppo di una formula veramente efficace, gli estratti naturali e gli oli sono molto costosi. Una bottiglia di shampoo per 100-200 rubli contiene cattivo silicone, parabeni, fragranze chimiche e non porta alcun beneficio, spesso solo danno. I parrucchieri consigliano di acquistare solo shampoo professionale.

È molto facile navigare nella scelta dei cosmetici professionali!

Innanzitutto, è preferibile utilizzare la stessa marca di cosmetici della vernice. Ci sono poche buone marche di tinture per capelli di tipo europeo: queste sono le ben note Wella, Redken, MATRIX, L'Oreal. Ogni produttore produce linee di prodotti per la pulizia, la cura e il ripristino dei capelli.

In secondo luogo, verifica con il parrucchiere quale shampoo scegliere in base al tipo di capello, alla sua condizione e alle aree problematiche. Il maestro sa sicuramente di cosa hanno bisogno i tuoi capelli. Molto probabilmente, un esperto selezionerà due o tre opzioni, non resta che sceglierle, concentrandosi su costo, odore, impressioni personali!

In terzo luogo, puoi semplicemente visualizzare gli ultimi sviluppi dei principali produttori e scegliere l'opzione che si adatta alla descrizione..

Ad esempio, per i capelli colorati, puoi scegliere uno dei seguenti prodotti:

  • Serie Wella INVIGO Color Brilliance - una linea di cura, progettata specificamente per preservare la luminosità del colore e donare lucentezza ai capelli ruvidi;
  • L'Oréal Expert Vitamino Color Shampoo - shampoo delicato che sigilla le squame e previene il lavaggio del pigmento colorato;
  • Serie MATRIX RISULTATI TOTALI BRASS OFF - speciale shampoo indicato per il biondo freddo, rimuove il giallo che si manifesta quando il colore è sbiadito naturalmente;
  • Serie Davines MINU - shampoo e balsamo per la ritenzione del colore.

Sull'etichetta, prestare attenzione all'osservazione: per capelli colorati, per preservare il colore.

Oltre al detersivo, puoi acquistare uno shampoo colorato o un esaltatore di colore concentrato, che viene aggiunto al balsamo in qualsiasi proporzione. Questo è comodo quando i capelli sono molto sciolti e porosi e il colore perde rapidamente la sua luminosità.

A proposito, gli esperti di capelli non consigliano di acquistare grandi flaconi di shampoo (1 litro e più) o tutti i prodotti (shampoo, balsamo, maschera, olio, fluido, ecc.) Della stessa serie. È meglio combinare e alternare, in modo che non ci sia un'eccessiva saturazione dei capelli dovuta alla dipendenza.

La cura dei capelli colorati non è una cospirazione di marketing tra parrucchieri e produttori di cosmetici per capelli per rovinare un cliente credulone. Questa è la stessa necessità dei vestiti caldi in inverno, delle vitamine o del sonno profondo - in teoria, puoi farne a meno, ma in realtà sarà molto stretto. Con la composizione chimica rompiamo la struttura del capello, e quindi dovremo fare uno sforzo per sigillare le cuticole, ripristinare l'integrità della bacchetta.

La salute dei capelli costa molto di più di una bottiglia di un buon shampoo o di una tintura per capelli da un maestro. Non lesinare su te stesso, sii bella!

Devo lavarmi i capelli con lo shampoo dopo aver tinto i capelli??

Non è consigliabile lavare i capelli dopo la colorazione, poiché la vernice ha un effetto aggressivo sulla pelle, lo shampoo non consente alla pelle di riprendersi da sola dopo la colorazione e impedisce alla macchia di rafforzarsi. È meglio lavare semplicemente con acqua tiepida e, dopo un giorno, lavarlo con lo shampoo..

I maestri professionisti sanno cosa non è desiderabile. Ma il mio parrucchiere, da quando ho iniziato a tingermi i capelli, ha appena aperto il segreto e ora posso tranquillamente lavarmi i capelli dopo la tintura. Proprio in fase di tintura, aggiunge alla tintura una speciale cheratina liquida e la applica anche dopo la tintura, in modo da proteggere i capelli e conferire così alla tintura un aspetto eccellente. Ma dopo la tintura, mi lava i capelli con uno shampoo speciale per capelli colorati senza SLS, la serie Snowdrop si chiama Color. Dopo di ciò, il colore non viene sbiadito e la vernice è perfettamente fissata. Per almeno 1,5 anni che mi tingo i capelli, non ho nessuna lamentela.

Lavare o non lavare.

Postato da alisap il 6 novembre 2008 a Stoke

Post consigliati

Canale video YAPARIKMAHER

DA 11 ANNI ATTIRIAMO L'ATTENZIONE DELLE PERSONE CON CONTENUTI QUALITATIVI SUL TEMA DI ACCONCIATURA
Abbiamo l'opportunità di condividere l'attenzione del pubblico con la tua azienda
Cooperazione con il progetto YAPARIKMAHER
LISTINO PREZZI e PRESENTAZIONE

  • Tema IPS di IPSFocus
  • Argomento
  • politica sulla riservatezza
  • Risposta
  • in contatto con
  • Facebook
  • Youtube
  • Instagram

Tutti i diritti riservati - I AM A HAIRDRESSER marchio registrato 2006-2019 Powered by Invision Community
Invision Community support in Russia

20 errori facili da evitare quando ti tingi i capelli da solo

Ad essere onesti: tutti periodicamente ci dipingiamo a casa. E poi ci arrabbiamo perché il colore non è lo stesso, i capelli sono rovinati e tutto è stato lavato via in una settimana. Nel frattempo, si possono evitare tonnellate di momenti spiacevoli!

Errore n. 1: scegli un colore dall'immagine sulla confezione

Scusa, ma i produttori di tinture non sanno che tipo di capelli hai: sottili, porosi o duri e "vitrei". Il risultato della tintura dipende non solo dal tuo colore naturale, ma anche dalle condizioni dei tuoi capelli, dalle tinture precedenti e da altri fattori. Usa la piastra ombreggiante, che di solito si trova sul retro della scatola, per avere un'idea di come apparirà questo colore sui tuoi capelli. Ma non fare affidamento interamente su di lei.!

Errore n. 2: non fai la macchia di prova

Sì, è un peccato spendere soldi per un intero pacchetto, usare solo poche gocce di vernice e buttare via il resto. Ma i capelli sono pietosi! Se dipingi tutto in una volta e ottieni un nero radicale con una tinta verde invece del dado dorato promesso, la correzione è chiaramente più costosa. Scegli un piccolo ricciolo sul lato del collo e controlla quale sarà il risultato.

Errore n. 3: non stai facendo un test allergico

Senza eccezioni, tutti i produttori ti chiedono di testare prima la reazione alla pittura su una piccola area della pelle. Ma ovviamente ti affidi alla fortuna. Invano! Le allergie ai coloranti possono manifestarsi in forme di irritazione, prurito, infiammazione e persino perdita di capelli! Quindi, insieme al test su una piccola ciocca, controlla la reazione della pelle alla tintura. Il sito dovrebbe essere scelto sulla parte posteriore del collo o dietro l'orecchio: la pelle è sensibile e il luogo è invisibile.

Errore n. 4: non proteggi la tua pelle

Dipingi e poi pulisci le macchie di vernice dal collo e dalle orecchie per tre giorni? Prima di colorare, applicare una crema grassa o vaselina sulla pelle esposta che potrebbe essere interessata. E senza macchie!

Errore # 5: prima di tingere, usi il balsamo per capelli

È meglio non lavarsi i capelli il giorno prima della tintura. Ma se davvero non puoi vivere un giorno senza lavarti i capelli, non usare un balsamo: chiude i piccoli pori sulla superficie dei capelli e la tintura dipingerà in modo non uniforme le ciocche.

Errore # 6: non lavi lo styling

Sì, non dovresti lavarti i capelli appena prima di tingere, ma non prenderli alla lettera: se il giorno prima hai fatto uno styling complesso usando schiuma, mousse, vernice e gel, assicurati di lavarli via! Altrimenti, la colorazione è semplicemente inutile..

Errore # 7: usi la tintura per capelli per le sopracciglia e le ciglia

Non tingere mai le sopracciglia e le ciglia con la tintura per capelli: le ciglia potrebbero staccarsi! Ma questa non è la cosa peggiore: la vernice può entrare negli occhi, il che minaccia di gravi conseguenze mediche per la vista. Esistono vernici professionali speciali per sopracciglia e ciglia e la colorazione è consigliata in salone..

Errore n. 8: mantieni la vernice più a lungo di quanto dovresti, in modo che il colore sia più intenso

In nessun caso dovresti sovraesporre la tintura sui tuoi capelli - questo può rovinarti notevolmente i capelli. La tintura, rimanendo più a lungo di quanto dovrebbe essere sui capelli, danneggia in misura maggiore o minore la struttura del fusto del capello, e la durata dell'azione della tintura è ancora limitata: dopo 30 minuti (in alcuni casi - 40, leggi le istruzioni) smette semplicemente di funzionare. Ti brucerai i capelli, ma il colore non sarà migliore.

Errore # 9: ti lavi i capelli tinti con shampoo antiforfora

Gli shampoo speciali antiforfora hanno le proprietà detergenti più forti. E laveranno via i pigmenti artificiali! Se hai un problema di forfora, usa un prodotto speciale etichettato "per capelli colorati".

Errore n. 10: tingi i capelli più di due tonalità più scure o più chiare della tonalità naturale

Il colore dei capelli dovrebbe essere in armonia con il tuo tipo di colore naturale. Se vuoi cambiamenti radicali, vai in salone e consulta un colorista: selezionerà la gamma ottimale (calda o fredda), realizzerà il giusto mix di tonalità in modo che il tono dei capelli sia in armonia con il colore della pelle e degli occhi, e svolgerà la procedura in modo sicuro e professionale. La colorazione domestica non è un'opzione in questo caso..

Errore # 11: schiarisci i capelli con un potente ossidante

Spesso, quando schiariscono i capelli a casa, le ragazze acquistano un ossidante professionale al 9-12% e si siedono con la soluzione applicata per un massimo di un'ora! Questo è molto dannoso. Un'ustione della pelle può causare una grave reazione allergica, quindi coloranti ancora più delicati causeranno allergie in futuro. E i capelli si trasformano in stoppa. Inoltre, il colore è necessariamente giallo. E poi... la vernice di cenere viene applicata sopra. E contiene necessariamente un pigmento blu che, in combinazione con il giallo, emette una chiara sfumatura verdastra. Speriamo che questo non riguardi te.

Errore # 12: non dipingi le tue radici

Tieni presente: le estremità dei capelli sono più porose e le radici sono più dense, quindi se applichi immediatamente la vernice su tutta la lunghezza, otterrai l'effetto dei capelli ricresciuti, quando l'ombra sembra essere la stessa, ma le radici sembrano più chiare.

Errore n. 13: le punte dei capelli sono troppo scure

L'effetto opposto del punto precedente: quando il colore dei capelli viene applicato contemporaneamente su tutta la testa, non solo le radici sono troppo luminose, ma le estremità sono solitamente più scure di quanto volevi. Inoltre, questo è un fenomeno cumulativo: ad ogni successiva colorazione, le estremità saranno più scure e più scure. Applicare sempre la vernice prima sulle radici su tutta la superficie della testa e solo dopo distribuirla alle estremità.

Errore n. 14: tingi le ciocche in modo non uniforme

Beh, non hai gli occhi sulla nuca, no! Se non hai un taglio di capelli da ragazzo, chiedi a un amico di aiutarti.

Errore # 15: tingi i capelli bagnati

E parte dei pigmenti scorre immediatamente sulle tue spalle. Le vernici persistenti vengono applicate solo su fili asciutti e, ricorda, non lavati per circa un giorno.

Errore # 16: ti lavi i capelli il giorno dopo la colorazione

Dopo aver tinto i capelli, dovresti evitare di lavarli per almeno 24 ore in modo che la tintura sia fissata meglio. Inoltre, non utilizzare prodotti per lo styling dei capelli, in modo che i componenti aggressivi nella loro composizione non interferiscano con l'assorbimento dei pigmenti della vernice. Poiché la vernice stessa contiene componenti sgrassanti, dopo la tintura i capelli sono puliti e non ci sono problemi ad aspettare 24 ore.

Errore n. 17: lasci il mix pronto "infuso"

Dopo aver mescolato la vernice con la crema sviluppatrice, dovresti iniziare immediatamente a colorare. Il fatto è che i processi chimici iniziano immediatamente dopo la miscelazione dei componenti e se la miscela preparata viene lasciata fermentare, il colore potrebbe risultare opaco.

Errore n. 18: diluisci la vernice con shampoo o balsamo

Se, quando ti tingi i capelli, ti sembra che la vernice non sia sufficiente, non diluirla con un normale shampoo o balsamo! Perderai in qualità. Cerca di usare la massa con parsimonia, poiché sei sicuro che non sarà sufficiente, e in futuro acquista 2 confezioni invece di una. Life hack: con una densità di capelli media, non ce la farai con una bottiglia se i tuoi capelli sono più lunghi delle spalle.

Errore # 19: stai usando un pettine di metallo

Il metallo si ossida e reagisce con la vernice, influenzando il risultato della vernice in modi imprevedibili. Usa plastica neutra, pettini di legno o ceramica.

Errore # 20: per divertimento, dipingi in blu (verde, rosso, viola)

Gli scienziati hanno scoperto che la colorazione radicale dei capelli può portare a gravi condizioni della pelle. I colori lampone, viola, verde, rosso vivo e blu sono particolarmente pericolosi: queste vernici contengono la sostanza para-fenilendiammina, che causa l'infiammazione della pelle.

Come lavare i capelli dopo la colorazione: tutto ciò che devi sapere

Ogni ragazza confermerà che sensazione piacevole è lasciare il salone con riccioli dipinti di fresco dallo stile meraviglioso. Sia che tendi a schiarire solo le estremità o sperimentare con colori vivaci, il nuovo colore fa bene al tuo umore. In questo articolo parleremo di come lavare i capelli dopo la colorazione..

Molte donne fanno domande come: "vale la pena lavarsi i capelli prima di tingere" o "quanto tempo dovresti aspettare prima di lavarti i capelli dopo la tintura", perché nessuno vuole che un bel colore venga lavato via immediatamente.

Uno degli obiettivi principali dei proprietari di capelli colorati è mantenere un colore luminoso e saturo. Francesca Rapolla, esperta del team di Ricerca e Sviluppo di Unilever, condivide la sua opinione: "Il modo migliore per mantenere il colore è usare prodotti specificamente formulati per il colore e le esigenze dei tuoi capelli"..

Quindi, cosa dovresti evitare esattamente dopo aver tinto i capelli e quali prodotti usare per mantenere il colore, leggi sotto.

Come lavare i capelli dopo la colorazione: sugli scaffali

Come lavare i capelli dopo la tintura: quando puoi lavare i capelli?

Francesca crede che poiché i tuoi capelli saranno sicuramente lavati durante il processo di colorazione, non ha senso lavarli quando torni a casa. È vero, se per qualche motivo devi fare subito la doccia, ciò non influirà sulla luminosità del tuo colore. Fuh!

Quindi non importa quando ti lavi i capelli? “Non c'è un tempo specifico che devi aspettare prima di lavarti i capelli dopo la tintura”, conferma Francesca.

Quante volte si possono lavare i capelli colorati?

Se è la prima volta che tingi i capelli, potrebbe essere necessario modificare leggermente il programma di cura dei capelli. Assicurati di non lavarti i capelli troppo spesso, perché potresti seccare le ciocche. Se possibile, non lavare i capelli più spesso di ogni altro giorno, si consiglia di fare una pausa di 2-3 giorni.

Devo lavarmi i capelli appena prima di tingere? Se hai intenzione di scolorire le radici, allora no. Il sebo può effettivamente proteggere il cuoio capelluto durante la colorazione. Secondo Francesca, è anche estremamente importante seguire le istruzioni sulla confezione della vernice (se dipingi a casa).

Indipendentemente dal colore scelto, è importante prestare attenzione alla struttura del capello nella scelta di un trattamento. I capelli ricci sono generalmente più secchi, quindi dopo la tintura si consiglia di lavarli una volta alla settimana.

I capelli sottili, invece, vanno lavati più spesso, soprattutto se tendono ad essere unti alla radice. I capelli vecchi possono sembrare spettinati e senza vita..

Assicurati di utilizzare i prodotti giusti

Salta il tuo normale shampoo. I capelli colorati dovrebbero essere lavati con prodotti in grado di svolgere questo difficile compito. I capelli vengono danneggiati durante il processo di tintura e possono apparire opachi o ruvidi. "Poiché il naturale equilibrio protettivo dei capelli viene disturbato durante il processo di tintura, questo consente al colore di sbiadire nel tempo", afferma l'esperto Unilever..

Suggerimento del redattore: per l'effetto di capelli luminosi, voluminosi e lucenti, usa lo shampoo "Wine" di Cento ricette di bellezza con vino secco, estratto di buccia di cipolla e miele di fiori. A proposito, il risciacquo con la buccia di cipolla conferisce ai capelli castano chiaro una bella tonalità e lucentezza..

Shampoo Timotei "Il mistero dei capelli scuri"

Se hai tinto i capelli di un ricco tono scuro o cioccolato, lo shampoo Mystery of Dark Hair di Timotei con foglie di henné e olio di argan ti aiuterà a sostenerlo.

Per capelli biondi

Shampoo correttore colore biondo muto TIGI Bed Head

Per i biondi brillanti e gli amanti delle tonalità fredde e scintillanti, è adatto lo shampoo TIGI Bed Head Dumb Blonde. Grazie ai pigmenti viola, lo shampoo aiuterà a sbarazzarsi del giallo e delle sfumature arrugginite e, grazie ai componenti per la cura inclusi nella composizione, il prodotto facilita la pettinatura e rende i capelli più morbidi e gestibili..

Come lavare i capelli dopo la colorazione: temperatura dell'acqua

L'acqua calda sbiadisce il colore? Sfortunatamente sì. Secondo Francesca, l'acqua calda apre le cuticole, aiutando a sciacquare il colore. E l'acqua fredda, al contrario, "sigilla" la cuticola. Certo, non ti consigliamo di passare a una doccia fredda, cerca solo di non abusare di acqua molto calda, vai a quella calda. Alla fine dello shampoo, puoi sciacquare i capelli con acqua fredda.

Aggiungi una maschera idratante al tuo trattamento settimanale

Poiché la colorazione è ancora un trattamento chimico dei capelli, la probabilità che diventi più secca è piuttosto alta..

Maschera della dea del colore della testata del letto TIGI

Suggerimento del redattore: TIGI Bed Head Color Goddess con burro di karité e vitamina B5 aiuterà a risolvere il problema. L'uso regolare della maschera contribuirà a rendere il colore più eccitante e duraturo..

Combatti l'ottusità, evita gli errori

Cattive notizie per gli amanti della spiaggia: la luce solare diretta opacizza il colore e danneggia notevolmente la salute dei capelli. Non dimenticare il tuo copricapo ed esplora i nostri consigli per la cura dei capelli in vacanza.

Usa uno shampoo a secco

Lo shampoo a secco ti aiuterà a lavare i capelli meno spesso. Non sostituirà i trattamenti idratanti e le maschere per mantenere il colore, ma ti aiuterà a rinfrescare rapidamente i tuoi capelli..

Shampoo secco Dove Hair Therapy Refresh Care

Il nostro preferito - lo shampoo secco Dove Refresh Care dona volume ai capelli dalle radici e un profumo leggero e discreto.

Ora sai come lavarti i capelli dopo la tintura. Leggi il nostro articolo su come prenderti cura dei tuoi capelli colorati:

Devo lavarmi i capelli con lo shampoo dopo la colorazione

Oggigiorno molte donne preferiscono tingere i capelli a casa. Anche se ti prendi cura dei tuoi capelli con l'aiuto di maestri, sarà utile conoscere le peculiarità della cura per capire se i tuoi capelli sono adeguatamente monitorati o meno. Considera se devi lavarti i capelli con lo shampoo dopo la procedura di colorazione.

Cura dei capelli

Riferimento. Anche la colorazione delicata influisce sulla struttura dei capelli, quindi cerca di fornire cure speciali.

Nel processo di tintura, la cuticola dei capelli si apre, questo è necessario affinché la tintura penetri più in profondità. Anche dopo che la vernice è stata lavata via, asciugata e modellata, il colore non si è ancora completamente sviluppato e fissato. È per questo motivo che i professionisti consigliano di attendere 72 ore in modo che il colore sia completamente fissato e non si sbiadisca..

La risposta alla domanda precedente dipende dal tipo di composizione colorante selezionato. Se hai scelto una vernice contenente ammoniaca e altri prodotti chimici, quando la lavi via, usa una piccola quantità di shampoo per lavare via le sostanze nocive. Sciacquare bene la testa con acqua.

Ogni volta che ti lavi i capelli, la saturazione del pigmento colorante svanirà, man mano che viene lavata. Per rallentare un po 'questo processo, gli esperti consigliano di scegliere shampoo speciali, ma puoi anche lavare i capelli con quelli normali. Devi anche raccogliere balsami per capelli..

Ci sono momenti in cui non è necessario lavarsi i capelli dopo la colorazione. Hai scelto coloranti naturali per colorare, quindi rifiuta di usare lo shampoo. Se ti lavi immediatamente i capelli, l'henné semplicemente non si aggiusterà, si laverà quasi immediatamente, è improbabile che tu ottenga questo risultato.

Dovrai lavarti accuratamente i capelli sotto l'acqua corrente. È consentito usare il balsamo. Gli esperti consigliano di astenersi dall'uso dello shampoo per tre giorni, questa volta sarà sufficiente affinché il colore dell'henné si sviluppi e lo risolva.

Consiglio. L'acqua, quando lavi via la vernice e generalmente ti lavi i capelli, dovrebbe essere fresca o fredda. Perché? Il fatto è che in acqua calda i follicoli si aprono e il colore viene sbiadito, questo non è desiderabile.

Come scegliere lo shampoo?

Cerca cosmetici specificamente progettati per prendersi cura dei capelli colorati. La loro composizione è progettata in modo da non sbiadire la vernice, il colore mantiene a lungo la sua saturazione.

Usando shampoo speciali, noterai che i capelli diventeranno più morbidi e acquisiranno una lucentezza naturale. Nota: è consigliabile che lo shampoo non contenga solfati e parabeni, in quanto detergono "duramente". Se hai già speso soldi per una costosa procedura di tintura e vuoi preservare non solo il colore, ma anche la salute dei tuoi capelli, spendi per un buon shampoo, non risparmiare.

Importante. Quali fondi sono tabù? Non è necessario lavarsi i capelli dopo la colorazione con composti progettati per combattere la forfora, anche loro lavano attivamente il pigmento colorante.

È possibile lavarmi i capelli dopo la colorazione

La risposta a questa domanda dipende interamente dal tipo di tintura con cui hai tinto i capelli da solo. Quando tingi i capelli nel salone, non dovresti essere interessato a questa domanda, il maestro stesso eseguirà tutte le procedure necessarie.

Tingere i capelli a casa è di gran lunga il modo più semplice e veloce per cambiare la tua immagine. Puoi sempre sperimentare con il colore, scegliere la tua opzione ideale, creare un'immagine che hai sempre sognato. Se il tuo obiettivo è una trasformazione rapida ed efficace, usare una tintura per capelli è la soluzione migliore.!

Ma vale la pena sapere che assolutamente qualsiasi colorazione, anche se la vernice di un noto produttore e di altissima qualità, porta inevitabilmente a danneggiare la struttura del capello. Particolare attenzione e cautela dovrebbero essere esercitate non solo nei primi giorni dopo la verniciatura, ma anche per due settimane dopo.

È possibile lavarmi i capelli dopo la colorazione?

Se tingi i capelli con una tintura che contiene ammoniaca e altri prodotti chimici, subito dopo la tintura, devi sciacquare a fondo i capelli con lo shampoo e poi con un balsamo rigenerante. L'ammoniaca è un composto dannoso per il cuoio capelluto, quindi è necessario lavarlo via in modo che i follicoli piliferi non soffrano e non si scottino.

Lo shampoo dopo i coloranti non solo aiuta a rimuovere la tintura e i residui chimici dai capelli e dal cuoio capelluto, ma per alcuni coloranti è un must per fermare la reazione chimica causata dalla tintura..

Ad ogni lavaggio successivo dei capelli, la saturazione del colore svanirà poiché il pigmento colorante si dissolverà gradualmente. Gli esperti consigliano nelle prime due settimane (se lavi i capelli ogni 2 giorni), dopo aver tinto i capelli, lava i capelli solo con uno shampoo speciale che elimina il mezzo alcalino dal cuoio capelluto che rimane dopo la tintura. I professionisti consigliano anche di utilizzare un balsamo per capelli rigenerante e rinforzante..

Dopo la tintura, non lavare i capelli con shampoo studiati per combattere la forfora. Questi prodotti sentono i capelli il più possibile e allo stesso tempo li liberano dal pigmento opaco lasciato dalla tintura..

Presta attenzione agli shampoo per capelli colorati. Questi shampoo sono speciali, non lavano via la tintura dai capelli, permettendo al colore di rimanere luminoso e saturo a lungo. I capelli dopo il lavaggio con questo prodotto diventano morbidi e lucenti.

Quando non puoi lavarti i capelli subito dopo la tintura

Ma c'è anche un tale tipo di colorazione, dopo di che non puoi lavarti immediatamente i capelli, mentre applichi lo shampoo. Questa è la colorazione della tintura dalle foglie di Lawsonia: henné e basma. Se ti lavi immediatamente i capelli con lo shampoo, l'henné non avrà il tempo di fissarsi sui capelli e verrà lavato via quasi immediatamente. Per almeno in qualche modo risciacquare i capelli, lavarli con abbondante acqua tiepida, senza usare lo shampoo. Ma non è vietato usare il balsamo alla fine di tale lavaggio, aiuterà a lavare via le particelle di polvere dai capelli e prevenire i grovigli. Se vuoi ottenere un colore intenso, evita di lavarti i capelli per 3 giorni. Durante questo periodo, l'henné avrà il tempo di manifestarsi completamente e il risultato ti delizierà.

Sporco o pulito: dovresti lavarti i capelli prima di tingerli

Quasi ogni donna almeno una volta nella sua vita ha cambiato radicalmente il colore dei suoi ricci. E ogni secondo, scegliendo il tono giusto, li sottoponeva regolarmente a macchie. Ma alla vigilia della prossima procedura, molti del gentil sesso hanno una domanda del tutto naturale: devi lavarti i capelli prima di tingerti i capelli o è meglio applicare la vernice sullo sporco?

Lavare o non lavare

Il campo dei parrucchieri si è diviso in due parti, dando una risposta diametralmente opposta a questa domanda. Alcuni sostengono che devi lavarti i capelli in modo che il colore sia più saturo, altri ritengono che non valga assolutamente la pena farlo, perché puoi danneggiare la struttura del capello. Quindi cerchiamo di capire quale lato è meglio prendere come base..

Quando lavare i capelli prima di dipingere

Immagina di andare in un salone per rinfrescare un vero colore o dare ai tuoi capelli un nuovo pigmento. Non ti laverai i capelli? Ovviamente no!

Ed ecco perché:

  1. Non sarà molto piacevole per un maestro che prende la tua pettinatura lavorare con una testa sporca. E se i capelli sono ancora grassi, avrà un'impressione negativa della procedura..
  2. Prima di dipingere, molti di noi usano prodotti per lo styling (gel, vernici, mousse, schiume). Lasciare queste sostanze chimiche sui capelli rischia che la tintura non si raccolga correttamente..
  3. Vuoi che il colore duri a breve e utilizzerai un toner o una vernice a rilascio rapido? Quindi assicurati di lavarti i capelli.
  4. Quando si dipinge in un colore scuro, è meglio sciacquare i capelli. Ciò fornirà la saturazione e la profondità del tono selezionato..

Contrariamente all'opinione che i capelli puri siano più danneggiati quando tinti, alcuni stilisti affermano: “Tutti i coloranti all'ammoniaca distruggono la struttura interna dei capelli senza intaccare la cuticola. Ecco perché la guaina untuosa dei capelli non lavati non è in grado di proteggerli dagli effetti nocivi ".

Va notato che quando si esegue la procedura di verniciatura a casa, leggere attentamente le istruzioni. I produttori di tinture hanno probabilmente testato il loro prodotto più volte, quindi ti diranno se lavarti i capelli o meno..

Perché non hai bisogno di lavare i tuoi ricci prima di tingere

L'emergere dell'opinione opposta degli esperti è associata ai seguenti argomenti:

  1. Quando lavi accuratamente i capelli, lo strato protettivo di grasso e sporco che avvolge la testa viene rimosso. Pertanto, durante la tintura, i componenti dannosi iniziano a penetrare nella struttura del capello, distruggendoli. Di conseguenza, i ricci diventano opachi e le loro estremità si dividono. Se hai la pelle sensibile e la testa lavata a fondo dopo la colorazione, rischi di arrossare e desquamare la pelle..
  2. Il pigmento di colore sui ricci puliti si sdraia molto peggio che su quelli non lavati.
  3. Se c'è troppa sporcizia e secrezioni sebacee sui ricci, la vernice potrebbe non assorbire affatto. Il tipo di capelli è importante qui. Se si ingrassano rapidamente, sciacquali un giorno prima del dipinto programmato..
  4. Prima di dipingere, una persona potrebbe non lavare completamente lo shampoo. Quando interagisce con la tintura, si ottiene l'opposto dell'effetto atteso: il pigmento non penetra nella struttura del capello.
  5. Se una donna ha scelto un colore biondo o sta per eseguire l'evidenziazione, in nessun caso dovrebbe lavarsi i capelli. Il fatto è che schiarire i capelli ha un effetto dannoso sulla loro condizione e l'assenza di uno strato di grasso raddoppia questo effetto..

Valutazione di esperti

Come dicono molti parrucchieri, quando si utilizzano formulazioni professionali per porre la domanda "lavare o non lavare?" e non ne vale affatto la pena, perché i componenti coloranti forniranno lo stesso effetto. Gli esperti ritengono che i problemi derivino da:

  • tecnica di colorazione sbagliata;
  • selezione di coloranti economici e di bassa qualità;
  • cura impropria dopo la procedura.

Per evitare tali problemi, è necessario:

  • osservare la tecnologia di verniciatura (leggere attentamente le istruzioni!);
  • non aumentare / diminuire il tempo di verniciatura dichiarato dal produttore;
  • non utilizzare balsami e balsami prima della procedura;
  • non pettinare i ricci quando viene applicata la tintura;
  • iniziare a tingere dalle radici dei capelli (nel caso in cui sia necessario rinfrescare il colore).

È permesso dipingere su una testa bagnata

La risposta a questa domanda dipende dalla scelta della vernice. Il fatto è che alcune aziende producono il pigmento colorante abbastanza saturo, che richiede di bagnare i capelli prima della procedura (la testa deve essere lavata con lo shampoo). Altri non rendono la tintura troppo attiva, quindi indicano nelle loro istruzioni che il componente può essere applicato solo sui ricci asciutti..

Si ritiene che l'applicazione della tintura sui capelli bagnati ne garantisca la distribuzione e la colorazione uniforme. Ma il consiglio degli esperti è radicalmente diverso: i capelli bagnati non assorbono bene il pigmento, anche se si aumenta il tempo di esposizione suggerito nelle istruzioni. Inoltre, applicare la tintura sui capelli bagnati ne farà scorrere via in modo non uniforme..

Consiglio di esperti. Se vuoi passare da una bruna a una bionda, i capelli bagnati prima di dipingere sono tabù. La miscelazione di ammoniaca, perossido e acqua non produrrà il colore desiderato.

Stai cercando di rinfrescare i ricci lunghi e ottenere un colore uniforme? Puoi inumidire leggermente le estremità con acqua per ridurre l'intensità della colorazione. In questo caso, le radici devono rimanere asciutte..

È possibile lavare i capelli con lo shampoo dopo la colorazione

Non appena ti sei tinto i capelli a casa, sorge immediatamente la domanda: come lavare correttamente la tintura? Devo usare lo shampoo o semplicemente sciacquare la testa con acqua tiepida?

I professionisti del parrucchiere sostengono all'unanimità che la risoluzione di questa situazione dipende dal tipo di tintura..

Se la vernice contiene ammoniaca, lavare accuratamente i capelli usando uno shampoo speciale per capelli colorati. Dopo il lavaggio, si consiglia di utilizzare un balsamo.

Affinché il balsamo funzioni davvero, distribuire uniformemente la sua composizione sui capelli ben asciutti. Lasciare in posa 5-7 minuti, sciacquare sotto l'acqua corrente.

Per il successivo shampoo per 2 settimane, è meglio usare uno shampoo speciale che rimuove gli alcali.

È importante sapere! Non usare mai agenti antiforfora dopo la colorazione: puoi lavare rapidamente il pigmento.

La scelta dell'henné o della basma come pigmento colorante comporta il non utilizzo dello shampoo subito dopo la colorazione. Il fatto è che i suoi componenti non consentono alla tintura naturale di fissarsi correttamente. Se vuoi ottenere un colore intenso quando tingi con l'henné o la basma, non lavare i capelli per 3 giorni.

Caratteristiche della cura dei riccioli colorati

Indipendentemente dal colore che hai scelto e se hai seguito le regole durante la tintura, la chiave per capelli belli è la cura successiva.

Segui questi suggerimenti dello stilista:

  • tagliare le doppie punte in modo che non si spezzino ulteriormente;
  • utilizzare maschere e balsami vitaminici speciali;
  • in modo che i ricci non si aggroviglino durante la pettinatura, non dimenticare di lavare i capelli con un balsamo-risciacquo;
  • lavati i capelli con uno shampoo senza solfati, opta per gli shampoo per capelli colorati;
  • ridurre al minimo l'uso di asciugacapelli, ferri da stiro, padelle piatte;
  • non lavare i capelli tutti i giorni (consentito una volta ogni 3 giorni);
  • mangiare più frutta e latticini possibile;
  • utilizzare olio di minoxidil, ricino o bardana;
  • non pettinare i ricci subito dopo il lavaggio, perché questo può ferirli (procurati un pettine con denti rari e lisci).

Va notato che la successiva colorazione è consentita solo dopo 2-3 mesi. Con la giusta cura per i capelli colorati, puoi garantire colore, lucentezza e vitalità a lunga durata..

Pertanto, la decisione di lavare i capelli o meno dipende dal colore dei capelli che scegli e dal desiderio di proteggere i ricci dagli effetti dannosi dei componenti chimici. Nella maggior parte dei casi, è meglio non lavarsi la testa prima di dipingere a casa..

Bene, se vai dal salone, sciacqua i ricci 7-8 ore prima di visitare uno specialista, senza applicare prodotti per lo styling o risciacquare con il balsamo. Se vuoi ottenere l'effetto di una leggera colorazione, bagna i capelli appena prima di dipingere.

Video utili

Colorazione per capelli sporchi e puliti e quali sono le differenze.

Dieci regole per prendersi cura dei capelli colorati

Quindi sei diventata bionda, bruna o rossa. Non è così importante se sei passato al lato "scuro" o "chiaro" - anche la colorazione più delicata cambia la struttura del capello e richiede cure speciali dopo la procedura.

Abbiamo messo insieme nove regole principali per mantenere i tuoi ricci luminosi e vibranti il ​​più a lungo possibile..

1. Non lavare i capelli lo stesso giorno

Durante la tintura, la cuticola dei capelli si apre in modo che la tintura penetri il più in profondità possibile. Anche dopo l'asciugatura e l'acconciatura, il colore non è ancora completamente impostato. I professionisti consigliano di aspettare 72 ore in modo che finalmente "si assesti" e non si sbiadisca prima del tempo.

2. Procurati uno shampoo e un balsamo per capelli colorati

Le linee di prodotti contrassegnate "per capelli colorati" non sono un capriccio degli stilisti o un espediente di marketing. Funzionano davvero in modo diverso rispetto ai prodotti universali: coprono le squame dei capelli e impediscono alla tintura di sbiadire..

Anche la scelta di strumenti speciali dovrebbe essere affrontata in modo responsabile. I prodotti con solfati e parabeni (anche se è un prodotto per capelli colorati) detergono in modo aspro e aggressivo. Insieme allo sporco, lavano gradualmente il prezioso colore. Se hai già speso soldi per colorazioni costose, non dovresti risparmiare sullo shampoo: con un prodotto per la cura selezionato correttamente, l'effetto "come dopo il salone" durerà molte volte più a lungo.

Non dimenticare i balsami idratanti. Qualsiasi shampoo ha un ambiente alcalino che balsami e balsami con il loro equilibrio di pH acido.

3. Evitare il surriscaldamento

Qui si tratta sia di riscaldamento naturale (raggi UV) che di aria calda (asciugacapelli e styler di ogni tipo). Per la protezione solare, sono disponibili speciali filtri solari leave-in che nutrono e proteggono i capelli, donandogli lucentezza.

Lo styling caldo provoca danni più tangibili: rende i capelli fragili, senza vita. Gli esperti consigliano di lasciarli asciugare naturalmente quando possibile. Se l'asciugatura forzata è inevitabile, proteggi i capelli con uno speciale spray o crema per la protezione dal calore leggero. E se la testa dei capelli deve essere testata sotto forma di piastra o pinza, la protezione termica non è solo un elemento desiderabile, ma obbligatorio..

4. Usa lo shampoo meno spesso

Il consiglio è abbastanza ovvio, ma non per questo meno efficace. Cerca di ridurre l'uso dello shampoo a due o tre volte a settimana (a proposito, mantenere i capelli puliti non è così difficile). Durante le pause, puoi mantenere un aspetto fresco con alternative asciutte. È anche meglio non bagnare di nuovo la testa sotto la doccia: l'umidità influisce negativamente sulla luminosità del pigmento..

5. Lavare delicatamente i capelli

Il processo di shampoo dovrebbe assomigliare a un massaggio, non a un lavaggio a 1000 giri / min. Dopo lo shampoo, è necessario applicare il balsamo su ogni ciocca, quindi risciacquare i capelli, asciugarli con un asciugamano (senza strizzarli!) E avvolgerli in un turbante.

Fai attenzione anche con l'acqua calda: danneggia le cuticole e asciuga i capelli, così come la pelle. È consigliabile abituarsi a un'anima più fresca.

6. Stai attento a partire

Nelle prime due settimane dopo la colorazione, il tuo compito è mantenere il colore. Ecco perché in questo momento si consiglia di escludere le maschere riparatrici dalla vita di tutti i giorni: rivelano squame e rubano il pigmento.

Gli esperti consigliano di avviare le procedure per il restauro e la preparazione per la colorazione con una settimana di anticipo. Queste possono essere maschere nutrienti o altri prodotti a base di olio. Questo appianerà le aree danneggiate per un colore profondo e uniforme..

7. Mantenere la luminosità

Per evitare che il colore sbiadisca, sostituisci il tuo normale shampoo con un tonico una volta alla settimana. Per le bionde, questi sono shampoo di un colore viola brillante. Non dovresti preoccuparti dei ricci, il prodotto non macchia, ma neutralizza solo il giallo. I colori degli shampoo tonificanti e delle maschere per brune e rosse corrispondono al colore acquisito.

8. Aggiorna regolarmente la lunghezza

Questo suggerimento è particolarmente vero per le ragazze con ciocche sbiancate. Alle estremità, i capelli sono spenti e asciutti, quindi il colore scompare più velocemente. Ogni paio di mesi, dovresti tagliare la lunghezza di un paio di centimetri in modo che i ricci appaiano vivaci e ben curati dalle radici alle punte..

9. Evitare l'acqua clorata

Le piscine sono il peggior nemico dei capelli colorati. Soprattutto in vacanza, quando i raggi del sole e il sale marino vengono aggiunti agli effetti della sostanza chimica. Sotto la loro influenza, i capelli biondi si trasformano in verdi, i capelli scuri si attenuano. Se non hai la capacità (o il desiderio) di indossare una cuffia da nuoto, immergi i capelli in acqua dolce prima di immergerti. Ciò renderà meno evidente il danno causato dall'acqua clorata..

10. Dormi con i capelli asciutti

Quando sono bagnati, i capelli sono flessibili e possono assumere le forme più inaspettate durante il sonno. Ci sono buone probabilità che ciò che vedi allo specchio al mattino non ti piaccia. Sono anche particolarmente fragili quando sono bagnati. Quando si gira e si accende il cuscino, appaiono delle pieghe, i riccioli si confondono, di conseguenza, sembrano disordinati e opachi.